"
Arte e CulturaPrimo piano

Pompei e Santorini. L’incredibile mostra alle Scuderie del Quirinale

L’11 ottobre alle Scuderie del Quirinale di Roma si è aperta Pompei e Santorini. L’eternità in un giorno, una mostra ideata dal Parco Archeologico di Pompei, in collaborazione con l’Eforato per le Antichità delle Cicladi. L’esposizione è a cura di Massimo Osanna – Direttore del Parco Archeologico di Pompei – e di Demetrios Athanasoulis – Direttore dell’Eforia – insieme a Luigi Gallo e a Luana Toniolo.

Venere Pompeiana con erote
Venus Pompeiana with Eros
I sec. d.C. / 1st century CE
Affresco / Fresco
cm 147 x 196
Pompei, Taberna delle Quattro divinità (IX 7, 1) / Pompeii, House of Venus and the Four Gods (IX 7, 1)
Parco Archeologico di Pompei

L’iniziativa intende proporre un confronto inedito fra due siti antichi di straordinaria importanza storico-culturale: Pompei – investita dall’esplosione del Vesuvio nel ’79 dopo Cristo e riscoperta nella prima metà del ‘700 – e Akrotiri, sull’isola di Santorini, distrutta nel 1628 a. C. da una terribile eruzione e riportata alla luce nel 1967. Due città geograficamente lontane, accomunate però da un unico tragico destino: essere cancellate da una catastrofe naturale che le ha consegnate all’eternità della storia.

Per la prima volta insieme, fino al 6 gennaio si potranno ammirare più di 300 oggetti provenienti dalla Grecia e da Pompei, risalenti ad un periodo compreso tra l’età del bronzo ed i giorni nostri. In particolare l’allestimento propone statue, affreschi, vasi, rilievi, gemme e quadri in dialogo con opere d’arte moderna e contemporanea. Tra queste ultime si distinguono sculture, dipinti, video ed installazioni firmate da alcuni grandi protagonisti del panorama artistico internazionale, tra cui Micco Spadaro, William Turner, Pierre-Henri de Valenciennes, Filippo Palizzi, Arturo Martini, Renato Guttuso, Andy Warhol, Alberto Burri, Richard Long, Antony Gormley, Giuseppe Penone, Francesco Jodice, Damien Hirst, James P Graham, Hans Op de Beeck e Francesco Simeti.

Giuseppe Penone
Corteccia
1983
Terracotta, bronzo, ferro, legno / Terracotta, bronze, steel, wood
cm 130 x 60 x 60
Collezione privata

Nonostante Pompei fu sepolta dalla cenere quasi mille e ottocento anni dopo Santorini, alla colonia romana è dedicato il primo piano. La mostra si apre con un calco di un cavallo pompeiano ritrovato l’anno scorso a pochi passi dal sito archeologico. Invece, tra i reperti archeologici mai esposti prima, ricordiamo l’enorme cassaforte della Villa di Oplontis e lo scheletro del fuggiasco ritrovato sempre un anno fa circa in zona. I resti del corpo di quell’uomo giacciono lì, accanto al masso che lo ha ferito mortalmente piombandogli addosso. E poi ancora mosaici dai colori magnifici, ricostruzioni di domus, gioielli in oro modernissimi e servizi da tavola in argento di Moregine si mostrano al pubblico in tutto il loro splendore.

Copia del calco di un uomo con un bambino
Copy of a cast of a man with a child
XX secolo / 20th century
Resina / Resin
Alt. 86 cm; largh.44cm; lungh. 144 cm
Pompei, Casa del Bracciale d’oro (VI 17, 42) / Pompeii, House of the Golden Bracelet
Parco Archeologico di Pompei

Il piano di sopra è dedicato ad Akrotiri. Lì trovano spazio mobili (come per esempio un tavolino intagliato così finemente da sembrare ottocentesco), vasi e suppellettili varie, oltre a dipinti parietali estremamente moderni per l’epoca. Sebbene l’eruzione che colpì l’isola greca fu dieci volte più violenta rispetto a quella che inghiottì Pompei – fanno notare i curatori – ad Akrotiri non sono stati rinvenuti corpi e nemmeno gioielli, molto probabilmente perché la popolazione, avvertita forse da terremoti precedenti, ebbero più tempo per scappare.

È disponibile anche un catalogo in vendita presso il negozio delle Scuderie del Quirinale ad un prezzo di 36,00 euro.

 

Pompei e Santorini. L’eternità in un giorno

Dall’11 ottobre al 6 gennaio 2020

Scuderie del Quirinale

Via Ventiquattro Maggio,16

Roma

 

ORARI

Da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 20.00

Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30

L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

 

BIGLIETTI Audioguida inclusa

Gratuito under 6

Giovani 6-17 anni €2,00

Intero € 15,00

Ridotto € 13,00

 

Maggiori informazioni e acquisto dei biglietti on-line alla pagina www.scuderiequirinale.it

Manuela Valentini

Arte&Cultura

Manuela Valentini lavora tra Roma e Bologna. Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Bologna, è curatrice indipendente di mostre d’arte contemporanea in Italia e all’estero. Tra i vari progetti realizzati, si ricorda New Future – una collettiva promossa da Visioni Future, MAMbo e BJCEM – durante la quale sono stati presentati i lavori di tredici artisti visivi selezionati al W.E.Y.A World Event Young Artist di Nottingham. Ha inoltre curato un focus a proposito dell’arte giovane italiana in occasione di Mediterranea 16, la sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo. Infine, nel 2014 ha portato un’installazione di Marcos Lutyens in esposizione al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna. Iscritta all’ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, si è occupata di due rubriche (Ritratto del curatore da giovane e L’altra metà dell’arte) per Exibart – per cui continua a scrivere – ma l’esordio in ambito giornalistico è avvenuto nel 2010 sulle pagine culturali de Il Resto del Carlino.

Back to top button
Privacy