"
Musica

XFactor e il primo live: tre manche, un eliminato, Mika e Coez fra gli ospiti

La prima serata dei Live di XFactor si è fatta attendere, ma non ha deluso. Tre manche, dodici cantanti e tre concorrenti al ballottaggio a lottare per restare nel programma. Samuel, Malika, Sfera e Mara per adesso non sembrano star seguendo delle strategie, lasciandosi andare a critiche e complimenti obiettivi per gli avversari. È ancora presto per schierarsi e tirare fuori le unghie, anche se qualche risposta al vetriolo da parte di Sfera a Malika continua ad esserci.

Sono gli ospiti d’eccezione però a dominare sul resto: il ritorno di Mika ha monopolizzato l’attenzione, in quello che è stato un momento nostalgico per tutto il pubblico di XFactor. L’ex giudice ha cantato il nuovo pezzo “My name is Michael Holbrook”, per poi saltare letteralmente in braccio a Cattelan, in un’esplosione di ricordi in cui ha confessato la stranezza di non essere lì con Elio, Morgan e gli altri. L’altro ospite è stato Coez, il cui album “È sempre bello” è già disco d’oro e il cui tour sta continuando in questi mesi. Ha cantato la canzone “Fuori di me”.

Nella prima manche i Seawards, definiti un’isola del Nord Europa e “ghiaccio bollente“, non hanno dato la stessa magia dei bootcamp, ma sono riusciti a passare, mentre Mariam rimane bloccata e a rischio eliminazione.

Nella seconda manche a brillare sono stati Booda, facendo ballare tutta la sala e convincendo ogni giudice. Giordana, giovane Lady Gaga, non è riuscita a passare il turno nonostante l’innegabile bravura tecnica ed il talento vocale che ricordano Adele. Accompagnata dall’arpa, non è riuscita a scavalcare Lorenzo.

Nella terza ed ultima manche Sofia è riuscita a ripetere l’incanto che aveva colpito tutti ai bootcamp e alle audizioni con una cover di L’ultimo bacio di Carmen Consoli. Love will tear us apart again”, cantata da Enrico, non ha retto il confronto: la canzone è intoccabile, ha spiegato Samuel, per questo ha schiacciato il giovane concorrente. È stato lui ad andare al ballottaggio: non è riuscito a comunicare il brano sull’incomunicabilità, secondo una rattristata Malika.

Mara, Samuel e le rispettive squadre hanno mantenuto intatto il loro organico. Sono stati Sfera e Malika a ‘rischiare’ di perdere i loro giovani concorrenti; due per le under donna e uno per gli under uomini. Mika, dopo essere tornato sul palco per cantare “Tomorrow“, declinata poi nella sua versione italia di prossima uscita, “Domani“, è diventato giudice d’onore. Dopo aver seguito le esibizioni dal camerino, ha ascoltaot i cavalli di battaglia di tutti e tre i concorrenti.

Mariam con Gioventù bruciata” di Mahmood, Giordana Petralia insieme alla sua inseparabile arpa con “Strange World” di Key. Infine Enrico, scappato di casa a diciotto anni, con Make you feel my love” di Bob Dylan. 

Mika ha notato con sorpresa la minore età di Giordana, che non si aspettava essere così giovane; troppo giovane: l’equilibrio, secondo il cantante libanese, non è stato raggiunto. Una canzone apparentemente troppo vecchia e non adatta a lei, serve più freschezza e c’è tanta voce da tirare fuori; stesso commento per Enrico. Il cantante ha chiarito, infine, che quella per Giordana era una provocazione, non un insulto, per questo ha scelto di salvarla.

Enrico e Mariam restano invece nelle mani dei giudici; ovvie le decisioni di Malika e Sfera che hanno subito salvato i loro protetti. Samuel ha scelto Enrico proprio grazie al suo cavallo di battaglia. Mara, ago della bilancia, decide invece di eliminarlo: questo il primo tilt di XFactor 2019, in cui il potere viene rimesso nelle mani del pubblico: il primo eliminato di XF19 è Mariam, under donna di Sfera.

 

Back to top button
Privacy