MTV EMA 2019: il meglio e il peggio dei look sul red carpet

Che i musicisti siano più eccentrici, e di conseguenza meno eleganti, degli attori, si sa. Ma che su uno dei red carpet più importanti d’Europa come gli MTV EMA 2019 si siano presentati con abiti davvero orrendi, non è un bene né per la loro reputazione né per gli occhi di chi li ha guardati fino a tarda notte. Chi ha “azzeccato” il look giusto per la serata? Chi poteva tranquillamente presentarsi in maglietta nera e pantacollant facendo miglior figura rispetto all’outfit indossato?

Tanta musica sul palco del  Fibes a Siviglia, dove si sono svolti di MTV EMA 2019 Music Awards. Tante, autentiche “brutture”, invece, sul red carpet antistante al teatro: look veramente fuori luogo sfoggiati dagli artisti più per far parlare di sé, anche male non importa, che per brillare per eleganza.

Loading...
Loading...

Altrimenti perché la rapper Justina Valentine si sarebbe infilata in un bikini striminzito con gonna trasparente e “ciappett” all’aria come fosse sulla spiaggia anziché su un tappeto rosso? Va bene che, guardando le sue mise quotidiane, la signorina non brilla per raffinatezza e buon gusto, ma stupire ogni tanto per classe no?

L’attrice e cantante argentina Jimena Baron ha sicuramente avuto un attacco di amnesia al momento di vestirsi per il grande evento: infatti ha lasciato il reggiseno a casa presentandosi con un “copricapezzoli” di strass adatto solo a focalizzare lo sguardo di tutti suoi suoi “nipples”. Qualcuno le dica che, questi, sono trucchi da principiante.

La cantante ucraina Maruv si deve essere addormentata la notte di Halloween svegliandosi solo poco prima del red carpet degli MTV EMA 2019. E’ sicuramente per questo che si è precipitata all’evento senza cambiarsi d’abito e rimanendo vestita da donna gatto con “parannanza”, ovvero grembiule da cucina, in maglina lucente e cappello con le orecchiette.

Qualcuno ricordi alla pur meravigliosa Leomie Anderson, modella di Victoria’s Secret, che ancora non è Rihanna, quindi per il momento se si presenta vestita da fiore gigante non viene automaticamente inserita nel gruppo delle meglio vestite. Anzi. E’ vero che gli abiti di Iris van Herpen sono difficili da indossare, ma la gamma di stilisti è talmente vasta che sarebbe stato meglio scegliere diversamente. A meno, appunto, di non essere Rihanna, che con quel successo, quella personalità e quell’appeal può fare quello che vuole.

Non è riuscito il “trucchetto” di Dua Lipa di presentarsi vestita da “Matrix”, tutta coperta da capo a piedi, reggicalze a parte, sul tappeto rosso per rimanere a “chiappe” scoperte sul palco per l’esibizione. In mezzo a tutti quei seni e sederi scoperti, il suo lato B non ha quasi fatto notizia.

Voleva “vincere facile” la cantante americana Becky G. indossando l’ormai iconico abito rosso di tulle di Giambattista Valli per H&M, presentato a Roma da una fantastica Kendall Jenner. Ma ha “toppato” abbinandoci sotto degli stivali al polpaccio con platform neri davvero fuori look, fuori moda, fuori di testa. Per di più, vista la lunghezza del vestito nella parte anteriore, quelle calzature le hanno “tagliato” le gambe facendola apparire più bassa.

Perfette invece Nicole Scherzinger, con minidress rosso paillettato di Tom Ford adatto al suo fisico e alla sua tonalità di pelle, Elettra Lamborghini, esuberante sì ma almeno vestita da principessa, e persino Cecilia Rodríguez, in all Moschino trendy, lucente e divertente prima dell’evento e in elegantissimo nero di MurMur dopo.

Per rifarsi gli occhi, in fatto di look, bisognerà attendere i Golden Globe, previsti per il prossimo 6 gennaio, e gli Oscar, il 9 febbraio. Almeno su quei red carpet prestigiosi anche le celebrità più “capricciose” metteranno da parte la loro voglia di stupire a favore della ricercatezza.

Photo Credits: Cosmopolitan, Vanity Fair, E!Entertainment, GETTYIMAGE FOR MTV

Loading...
Loading...