"
Arte e CulturaPrimo piano

Tosca, all’Opera il grande capolavoro di Puccini fa sold out: Mattarella fra gli ospiti

Il capolavoro di Puccini, Tosca, torna all’opera. Sono già esauriti i biglietti per l’opera che inaugurerà la stagione lirica della Scala il 7 dicembre. Si tratta di un enorme successo che non riguarda solo la serata inaugurale – alla quale saranno presenti anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Tutti i biglietti per le date di dicembre sono esauriti, rimangono pochissimi posti per le date di gennaio.


Tutti pazzi per Tosca di Puccini: successo di vendite anche e soprattutto fra i giovani

Una bellissima sorpresa è quella che riguarda l’anteprima giovani. I biglietti sono infatti andati a ruba, dimostrando che l’opera rientra fra gli interessi giovanili a tutti gli effetti. Presi dall’entusiasmo e dall’esigenza delle tempistiche, Davide Livermore – il regista –  Riccardo Chailly  – nel ruolo di direttore – hanno già dato il via alle prove.

Oltre ad Anna Netrebko, sarà presente il baritono Luca Salsi nel ruolo di Scarpia e Francesco Meli in quello di Cavaradossi. Intanto, il direttore Riccardo Chailly sta iniziando un tour fra appassionati d’opera e università per raccontare la sua Tosca. A Gennaio il ruolo di protagonista passerà da Anna Netrebko a Saioa Hernández.

Il  supervisore dell’opera Alexander Pereira aveva previsto il grande successo, affermando con sicurezza che, anche avendo avuto il doppio dei posti a disposizione, avrebbe riempito lo stesso il teatro. Non solo il contenuto della lirica è quindi da premiare per questo grande traguardo, ma anche la capacità commerciale di saper condividere e coinvolgere il prodotti culturale di grande successo.

Se da una parte in Italia si lamenta la poca affluenza a teatro da parte del pubblico, dall’altra esempi di questo genere rendono evidente come si possa e si debba fare una grande cultura che non è solo spettacolo, ma anche intelligenza commerciale, di puro marketing. Il capolavoro di Puccini, che nel 2020 compierà centoventi anni, si riconferma come una delle più grandi creazione del genio umano.

Back to top button
Privacy