"
NewsPrimo piano

Sisma nel Golfo di Salerno: torna la paura del terremoto

Momenti di terrore nel cuore della notte nel Salernitano. Un terremoto di magnitudo tra 3.1 è stato registrato dai simografi alle ore 4:33 nel Golfo di Salerno, tra Battipaglia e Agropoli.

Ne dà notizia l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Attualmente non si hanno notizie di danni a persone o cose. Segnalazioni sono comunque giunte da Agropoli, Eboli, Battipaglia, Pontecagnano e Salerno.

L’Italia, si sa, è attraversata costantemente dai terremoti in quanto territorio altamente sismico. Non ce ne accorgiamo la maggior parte delle volte ma scosse sismiche, anche non percettibili, ci sono sempre. Così lo scorso 7 novembre la terra è tornata a tremare nei dintorni de L’Aquila. Alle 18.35 è stata registrata una forte scossa di terremoto di magnitudo provvisoria tra 4.4 e 4.9.

Secondo le prime stime, come su Velvet Mag ha scritto la nostra Roberta Gerboni, il terremoto sarebbe stato profondo quattordici chilometri. A segnalare il sisma sono stati gli strumenti dell’istituto nazionale di geofisica con epicentro a Balsorano, in provincia de L’Aquila.

Grande paura in alcune città come ad Avezzano. Ma soprattutto ad Amatrice e nei paesi della Marsica. In tanti, presi dalla paura, nono hanno esitato a riversarsi in strada. Non sono registrati, comuqnue, né feriti né danni.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy