Crede di salvare un gatto randagio, dopo due mesi scopre che si tratta di tutt’altro [FOTO]

Una donna crede di salvare un gatto randagio dalla strada. Ma solo dopo, vivendo con il felino per due mesi, scopre che in realtà l’animale era tutt’altro. Il fatto è accaduto in Argentina, dove due fratelli compassionevoli, hanno salvato due cuccioli in difficoltà.

Dei due mici solo uno è rimasto in vita e dopo alcune settimane il randagio ha rivelato la sua vera natura. Florencia Lobo ha parlato con Reuters ed ha rivelato che mentre si trovava nella provincia di Tucuman, insieme a suo fratello, ha salvato due cuccioli feriti, che si trovavano vicino ad un gatto adulto morto.

Il gatto che non era un randagio

Florencia Lobo ha confessato: “Abbiamo pensato che si trattasse di un randagio che aveva partorito da poco”, precisando poi: “Uno dei felini, la femmina, non è sopravvissuta. Mentre il maschio, Tito, lo ha fatto ed è diventato il gatto di casa“. Solo che Tito in realtà non era un randagio ma bensì un cucciolo di Yaguardondi. Infatti dopo i primi due mesi, duranti i quali le cose procedevano con normalità, la scoperta incredibile. “Il veterinario non sapeva cosa fosse, ma ha detto che non era un normale“. A quel punto li ha messi in contatto con la riserva naturale di Horco Molle, in quel modo Florencia e suo fratello hanno scoperto di aver tenuto in casa tutt’altro che un gatto.

Loading...

Lo Yaguardondi

Lo Yaguardondi è un ‘gatto’ selvatico che si trova dal Texas meridionale all’Argentina. Anche se può ricordare un micio domestico, in realtà  il suo aspetto differisce dal comune felino di casa. Infatti, crescendo, le sue dimensioni diventato pari al doppio di quelle di un gatto (domestico o randagio che sia). Inoltre ha la faccia più piatta, le orecchie rotonde e il naso aquilino. Infine le sue zampe: corte rispetto al corpo lungo e affusolato. E’ un animale selvaggio che si arrampica facilmente sugli alberi. Dopo la scoperta incredibile Florencia e suo fratello sono stati costretti ad allontanarsi da Tito. Il giovane Yaguardondi è stato portato nella riserva naturale e da lì, dopo le adeguate cure, verrà introdotto nel suo habitat.

LEGGI ANCHE: Cucciolo caduto dal cielo in un giardino: necessita test del DNA per capirne la specie [VIDEO]

Loading...
Loading...