Kendrick Lamar dopo sette anni di nuovo in Italia al RockinRoma

Kendrick Lamar, rapper statunitense conosciuto originariamente come K-Dot, ha al suo attivo cinque album pubblicati. Il rapper è una figura estremamente particolare e istrionica nella scena dell’hip-hop mondiale, avendo avuto riconoscimenti che non tutti i rappresentanti del rap possono vantare.

Kendrick Lamar finalmente a Roma dopo sette anni

Con il suo terzo album, To Pimp a Butterfly, nel 2015 si piazza al primo posto della classifica statunitense e riesce a vincere il Grammy Award per il miglior disco rap, il primo degli altri dodici vinti. Il disco ha stabilito un record globale per la registrazione in streaming, per il primo giorno su Spotify (9,6 milioni). Nel 2016 il Time lo ha inserito nelle 100 persone più influenti al mondo. Nel 2008 forma il supergruppo hip hop della West Coast Black Hippy con Ab-Soul, Jay Rock e Schoolboy Q.

Loading...

Continua la lunga lista di premi vinti da Lamar: sei Billboard Music Awards, un Brit Awards, un Juno Award, dieci MTV Video Music Awards, due MTV Europe Music Awards, cinque UK Music Video Awards. Sono due però i premi di spicco per il rapper: nel 2017 Lamar pubblica Damn che convince pubblico e critica, riuscendo addirittura a vincere il Premio Pulitzer. Kendrick Lamar è il primo rapper a ricevere tale riconoscimento. Damn riesce a posizionarsi al primo posto su iTunes in 65 Paesi del mondo, fra cui l’Italia, dove ha ricevuto la certificazione disco d’oro. Nel 2018 Lamar cura la colonna sonora di Black Panther, primo film Marvel e cinecomic ad essere candidato agli Oscar.

Sette anni dopo l’ultimo concerto in Italia, il rapper tornerà a Roma il 7 luglio 2020 al RockinRoma, presso l’Ippodromo delle Capannelle. Il concerto sarà sicuramente un’occasione storica, non solo per i fan, ma per tutti gli amanti del rap: l’Italia era stata esclusa dal tour mondiale dell’album Damn, ma ora la Capitale è finalmente pronta a riscattarsi.

Loading...
Loading...