"
Cinema

L’IMMORTALE: cosa c’è da sapere sul film di “Ciro”

Il 5 dicembre 2019 arriva al cinema “L’immortale”, la pellicola che segna il ritorno di Ciro Di Marzio dopo la sua morte in Gomorra. Il film, diretto ed interpretato da Marco D’Amore è attesissimo e si preannuncia già un successo.

L’Immortale, Ciro Di Marzio è vivo

Il film racconta la vita di Ciro Di Marzio e le vicissitudini che l’hanno reso “immortale”: “La pellicola nasce dalla possibilità di sperimentare un linguaggio e creare un inedito crossover tra cinema e televisione, un ponte, un anello di congiunzione narrativo tra la quarta stagione di “Gomorra” appena tramontata e la quinta. Non è un episodio a sé stante né uno spin-off senz’anima, ma un lavoro che ha una sua indipendenza. La sfida sarà portare in sala tutti quelli che per varie ragioni Gomorra non l’hanno mai visto”, ha dichiarato in un’intervista a Vanity Fair Marco D’Amore.

L’attore, proprio a proposito del personaggio principale da lui interpretato ha anche aggiunto: “Ciro è nato al principio di novembre del 1980. Quando il terremoto devasta l’Irpinia e non ha pietà della Napoli fatiscente dei palazzi di via Stadera e dei suoi abitanti, ha solo 21 giorni. Da adulto tenta in ogni modo di essere amato, prova a trovare qualcuno che gli voglia davvero bene. E, al posto dell’amore, incontrando solo delusioni e tradimenti, reagisce in modo feroce, atroce, ingiustificabile. Ciro è il camorrista che uccide, ma anche quello che piange e si dispera: il criminale capace di picchi sentimentali ed emotivi che ti smuovono qualcosa e ti spingono, in un continuo conflitto tra adesione e ripulsa, ad amarlo o ad odiarlo. Lo ritroveremo cambiato, trasformato, quasi trasfigurato”.

Da Gomorra all’Immortale 

“L’Immortale” non è solo uno spin-off isolato, ma un nuovo capitolo totalmente integrato a “Gomorra” capace di far da ponte tra la quarta e la quinta stagione: “Per la prima volta in assoluto nella storia della serialità, un progetto crossmediale, che vede un film come segmento nel racconto tra due stagioni di una serie”, hanno dichiarato i produttori della pellicola.

 

 

Back to top button
Privacy