"
NewsPoliticaPrimo piano

Voli di Stato, Matteo Salvini sotto inchiesta per abuso d’ufficio

L’ex vicepremier ed ex ministro degli Interni, Matteo Salvini, è indagato. La procura di Roma lo accusa di abuso d’ufficio e ha trasmesso gli atti al tribunale dei ministri.

A rivelare la notizia, oggi 12 dicembre, il Corriere della Sera e il Fatto Quotidiano. L’accusa si riferisce a 35 voli di Stato già considerati illegittimi dalla Corte dei Conti. La magistratura contabile, tuttavia, archiviò il fascicolo che aveva aperto, trasmettendo gli atti alla procura di Roma.

La Corte dei conti si interessò della vicenda dopo un’inchiesta di Repubblica sugli abbinamenti di molti appuntamenti istituzionali di Salvini in giro per l’Italia con comizi o altre manifestazioni di partito nella stessa zona.

In pratica, secondo le accuse, Matteo Salvini avrebbe effettuato trasferte a bordo di aerei in dotazione alla polizia o ai vigili del fuoco. Ma i giudici contabili ritennero illegittimo l’uso di quei velivoli. Questo perché i mezzi della polizia e dei pompieri servono allo svolgimento di compiti istituzionali o di addestramento. E non ai cosiddetti voli di Stato, per cui vige un’altra normativa.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy