"
NewsPrimo piano

Roma, Papa Francesco arriva a sorpresa fra i liceali dell’Esquilino

Visita a sorpresa, a 5 giorni dal Natale, di Papa Francesco agli studenti del liceo Albertelli di Roma. Il Pontefice si è recato – senza preannuncio – nell’istituto scolastico romano del rione Esquilino, vicino alla stazione Termini. A riportare la notizia online è Roma Today. Poco prima il pontefice aveva concesso udienza in Vaticano al segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.

All’Albertelli il Papa ha visitato l’Aula delle Migrazioni. Una struttura speciale, pensata e realizzata grazie alla collaborazione tra docenti e studenti. Agli inizi di ottobre il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, aveva personalmente inaugurato questo spazio scolastico così originale. Mario Rusconi, presidente dell’Anp-Lazio (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola) ha apprezzato le parole della preside del Liceo, Antonella Corea. Rusconi aveva assistito all’inaugurazione dell’Aula.

La preside Antonella Corea ha voluto sottolineare l’impegno culturale e umano degli studenti e dei docenti dell’Albertelli. Impegnati insieme nell’affrontare ed approfondire problematiche di grande spessore. Come appunto l’accoglienza e l’inclusione di migliaia di persone. Uomini, donne e bambini che fuggono da miseria, guerre e carestie, nella speranza di un avvenire migliore. La presenza di Papa Francesco, oggi 20 dicembre, ha emozionato gli studenti che hanno attentamente ascoltato le riflessioni che il Santo Padre ha rivolto loro.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy