"
MusicaPrimo piano

Australia: al bando le canzoni che fanno riferimento al fuoco

Molte volte le grandi tragedie rendono la gente più sensibile davanti alle cose più superficiali della vita. Così come dopo l’attentato dell’11 settembre vennero “sconsigliate” alcune canzoni da trasmettere alla radio, anche oggi, a causa dei disastrosi incendi che stanno colpendo l’Australia alcuni brani vengono “banditi” dalle radio.

Australia: al bando le canzoni che fanno riferimento al fuoco

I terribili roghi che stanno colpendo l’Australia hanno portato i vari maggiori emittenti delle radio a modificare la propria programmazione. La sensibilità della gente e delle vittime di questi catastrofici incendi è aumentata. Certamente nessuno vuole colpirla ancora di più toccando i tasti sbagliati con dei brani poco appropriati.

Le trasmissioni radiofoniche hanno quindi deciso di eliminare dal proprio programma le canzoni con riferimenti – sia diretti che indiretti – al fuoco. Ecco alcuni dei brani che sono stati esclusi: “Fire Meet Gasoline” di Sia, “Flame Trees” dei Cold Chisel, “We Didn’t Start The Fire” di Billy Joel, “Beds are Burning” dei Midnight Oil, “Sex on Fire” dei Kings of Leon e “Fire Flies” degli Owl City.

Per far comprendere meglio la decisione al mondo si è espresso anche il responsabile Daily del “Mail Hit Network” – il gruppo che controlla stazioni di alto profilo -:

“Per rispetto verso la devastazione che ha colpito una grande parte della nostra comunità, abbiamo rimosso qualsiasi canzone che potrebbe essere considerata insensibile o di cattivo gusto su entrambe le reti Hit e Triple M a livello nazionale.”

 

Back to top button
Privacy