"
Cinema

Oscar 2020: chi sono le candidate come Migliore Attrice Protagonista

La scelta è stata ridotta e il prossimo 9 febbraio 2020 sapremo quale, tra le candidate agli Oscar 2020 come Migliore attrice protagonista, porterà a casa l’ambita statuetta d’oro. Cinque sono le donne che hanno ricevuto la nomination: Scarlett Johansson, per Storia di un matrimonio; Saorsie Ronan, per Piccole Donne; Charlize Theron, per Bombshell; Renée Zellweger per Judy; ed infine Cynthia Erivo, per Harriett. Cinque straordinarie attrici, la maggior parte di loro con alle spalle una carriera già pluripremiata.

Scarlett Johansson

È stata la vera protagonista, finora, degli Oscar 2020. Sì, perché la splendida attrice statunitense, scandalosamente mai candidata all’Academy Award in passato, questa volta è tornata a casa con ben due nomination. Quella per la Migliore attrice protagonista, grazie alla sua struggente interpretazione in Storia di un matrimonio, ma anche quella come Miglior attrice non protagonista, per il suo delizioso ruolo in Jojo Rabbit. È facile ipotizzare che la donna possa tornare a casa con almeno una delle due statuette d’oro.

Saorsie Ronan

È la più giovane tra le candidate al Premio Oscar come Migliore attrice protagonista. Stiamo parlando di Saorsie Ronan, classe 1994, 25 anni compiuti lo scorso 12 aprile. E già alla sua quarta nomination agli Academy Awards. Nel 2008 come Miglior attrice non protagonista per Espiazione, e poi – con quella di quest’anno – tre come Migliore attrice protagonista: nel 2016 per Brooklyn, nel 2018 per Lady Bird e nel 2020 per Piccole Donne. La statuetta d’oro rappresenterebbe per lei un grandioso riconoscimento di quella che è – e, ne siamo sicuri, sarà – una grandiosa carriera cinematografica.

Charlize Theron

La splendida Charlize Theron un Premio Oscar come Migliore attrice protagonista lo ha già vinto. Era il 2004 e la sua straordinaria interpretazione in Monster convinse i membri della giuria degli Academy Awards che era lei la più meritevole dell’ambita statuetta d’oro. Una scelta più che condivisibile. Questa volta ad essere passabile di vittoria è il suo ruolo da protagonista del film biografico Bombshell, dove veste i panni di Megyn Kelly, una delle accusatrici del chairman di Fox News, Roger Ailes, per avances sessuali.

Renée Zellweger

Renée Zellweger è un’altra habitué dei premi Oscar. La donna, infatti, si trova alla sua terza candidatura come Migliore attrice protagonista. La prima, nel 2002, grazie alla sua indimenticabile interpretazione ne Il diario di Bridget Jones. La seconda, nel 2003, per Chicago. E l’ultima, infine, quest’anno, per aver magistralmente vestito i panni della diva di Hollywood Judy Garland in Judy. Per lo stesso ruolo, l’attrice ha vinto il Golden Globe come Miglior attrice in un film drammatico, e questo la rende una delle più papabili per la conquista della statuetta d’oro. Statuetta che, lo ricordiamo, ha già vinto nel 2004 come Migliore attrice non protagonista in Ritorno a Cold Mountain.

Cynthia Erivo

Ultima, ma non per importanza, Cynthia Erivo. L’attrice londinese ha ricevuto quest’anno non solo la nomination agli Oscar 2020 come Migliore attrice protagonista – per la sua straordinaria e commovente interpretazione dell’attivista Harriet Tubman nel film Harriet – ma anche per la Miglior canzone. La Erivo, infatti, è anche una cantante e compositrice sopraffina e il suo brano, Stand Up, ha già conquistato la giuria. Che riesca a tornare a casa con una doppia statuetta d’oro?

Back to top button
Privacy