Al via AltaRoma, la kermesse dedicata ai giovani della moda al Guido Reni

Ancora pochi giorni e la capitale entrerà nel vivo con le presentazioni moda. E’ in arrivo, infatti, la nuova edizione della Roma Fashion Week, già AltaRoma, che si terrà negli spazi dell’ex Caserma Guido Reni, dal 23 al 26 gennaio 2020. Dopo una parentesi nella location del Prati Bus, dopo due anni, si ritorna alla vecchia sede più centrale del quartiere Flaminio. Cambia però la mission dell’evento. Un tempo, infatti, AltaRoma aveva come protagoniste le maison storiche capitoline. Oggi l’evento si è trasformato. Lo scopo attuale è la promozione dei talenti emergenti e delle realtà del Made In Italy.

 

AltaRoma ha come mission la promozione dei giovani

 

AltaRoma, negli anni, ha subito un vero e proprio processo di trasformazione. Si è affermata come istituzione della moda italiana dedicata allo scouting ed alla promozione di designer emergenti e dei giovani creativi della moda italiana. L’evento gode del supporto del Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Internazionale e dell’Agenzia Ice. Al timone della manifestazione si conferma Anna Venturini Fendi.

Le parole di Silvia Venturini Fendi

“Oggi Altaroma agisce di fatto come un incubatore creando, attraverso i propri progetti un circuito virtuoso, volto alla scoperta e alla promozione dei nuovi talenti del Made in Italy. Sempre di più siamo percepiti come punto di riferimento e opportunità concreta di visibilità e crescita per tantissimi giovani designer alle prime armi. In molti casi, rappresentiamo una porta di accesso al mondo del lavoro e ai mercati, soprattutto per giovani creativi provenienti dal centro-sud Italia. Nell’ultimo triennio Altaroma, affinando meglio il suo nuovo ruolo, è riuscita anche a dare più efficacemente il suo contribuito nell’introdurre nuova linfa nel sistema moda italiano, ottimizzando le sinergie con Firenze e Milano”.

I protagonisti della manifestazione: Showcase, Who Is On Next?, designer romani, atelier e accademie

 

 

Il progetto Showcase arriva alla sua quinta edizione. Ci saranno ben 56 designer, 14 brand al giorno a rotazione, che presenteranno le loro collezioni autunno/inverno 2020/2021,  tramite un’esposizione di abbigliamento. Da questa edizione Showcase si avvarrà della nuova partnership con Lazio Innova. Per Who Is On Next? sfileranno le nuove collezioni di Federico Cina, Jing Yu, Hibourama, Iuri, Maiorano, Nahiot Hernandez e Twins Florence, con i protagonisti dell’edizione di luglio. Il contest ha decretato finora il successo di 150 designer, tra questi: Marco De Vincenzo, Stella Jean, Msgm di Massimo Giorgetti, Arthur Arbesser, Benedetta Bruzziches, Max Kibardin, Nicholas Kirkwood, Sergio Zambon e Giannico.

 

Tra i designer romani c’è grande attesa per il defilè di Morfosis

 

 

Si consolida la presenza di designer del territorio capitolino con Caterina Moro, Italo Marseglia, Morfosis, Roi Du Lac, Antonio Martino e Gall che mostreranno le loro collezioni. Morfosis presenterà la collezione autunno/inverno 2020/2021 dal titolo “Imperfezioni“, dedicata ad una donna forte, audace e coraggiosa, grazie ai capi di grande sartorialità. Antonio Martino sfilerà con una collezione dedicata al Rinascimento Giapponese e a “La Leggenda di Tanabata”. Italo Marseglia presenterà “Zoomantic”, una collezione sostenibile che avrà come special guest Fiona May. Prima volta ad AltaRoma per Ginevra Odescalchi che terrà un’esposizione al Museo Andersen.

 

Il lato dark di Sylvio Giardina ad AltaRoma

 

 

Tra i ritorni sul catwalk c’è quello di Sylvio Giardina, che si esibirà al Guido Reni con la collezione Dark Celebration. Completa così la trilogia dei colori: bianco, rosso e ora nero. Uno spettacolo in cui prenderanno vita 12 look, che costituiscono i primi esemplari della nuova collezione Haute Couture PE2020. La passerella è un mezzo per narrare il tempo passato, predilige caratteristiche irregolari, e effetti visivi estremi. Il processo di ricerca che accompagna Sylvio Giardina è sempre affiancato dalla concezione di un lavoro installativo, attraverso il quale lo stilista esprime la controparte artistica che sottende intimamente la fase creativa della progettazione. Per il progetto Rome Is My Runway, che promuove i brand emergenti che hanno partecipato a Showcase, troviamo: Asciari, Chiara Perrot, Gentile Catone, Sartoria 74. Capucci presenterà la nuova collezione estiva nel centralissimo atelier di Via Fontanella di Borghese.

 

L’associazione no-profit Officine di Talenti Preziosi (OTP) presenta il suo nuovo progetto creativo “Sostenibilità & Bijou, Accessories. Verso nuovi Orizzonti”, che continua il percorso tracciato dal fil rouge nella mostra dello scorso luglio.

 

Tra gli atelier Sabrina Persechino e Nino Lettieri

 

Per gli atelier sfileranno le collezioni di Sabrina Persechino la collezione “Tellenae”, Giada Curti e Nino Lettieri, che proporrà un tableaux vivant a Palazzo Ferrajoli. Debutta l’accademia milanese Naba. Lo Ied Italia presenterà Amphibia, una rassegna di fashion film sul tema della sostenibilità realizzati dagli studenti. Saranno presentati inoltre l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, l’Accademia Di Belle Arti Di Roma, l’Accademia Costume & Moda, l’Accademia Koefia con la presentazione intitolata “Le Petite Robe Blanche”, l’Accademia Moda Maiani con l’omaggio a Fellini. Torna anche l’Officina Talenti Preziosi, con il progetto sostenibilità e bijoux. Artisanal Intelligence presenta invece il progetto Herbarium, dedicato al riciclo e all’ambiente. Ci sarà inoltre un omaggio a Yves Saint Laurent, con lo spettacolo “Lettere a Yves”, tratto dal libro di Pierre Bergè, dal 23 al 27 gennaio al Teatro Torlonia di Roma, con Pino Ammendola.