"
CinemaSerie Tv

Parasite diventa una serie tv: tutto quello che sappiamo sul progetto

Parasite diventa una serie tv. Il film del sudcoreano Bong Joon Ho, rivelazione cinematografica dell’anno, sta cavalcando l’onda del (meritato) successo. Dopo aver vinto il Golden Globe per il Miglior film straniero, la Palma d’Oro a Cannes e numerosi altri riconoscimenti, il lavoro cinematografico ha anche ottenuto ben sei candidature agli Oscar 2020: Miglior film, Miglior regia, Miglior sceneggiatura originale, Migliore film straniero, Migliore scenografia e Miglior montaggio. E sono in molti a credere che tornerà a casa con almeno una statuetta d’oro.

Parasite: da film a serie tv

Hbo non se l’è fatto ripetere due volte: candidature e premiazioni alla mano, ha acquisito i diritti di Parasite. E non per godere di qualche prima visione, ma per trasformare il film di successo in una serie tv. Il motivo? Dare voce a tutte quelle storie che, rimaste sopite per via dei tempi cinematografici, aspettano solo di essere raccontate. «Con il cinema sei confinato in una durata di due ore. Ma ci sono così tante storie ancora da raccontare su Parasite, addirittura cose che potrebbero essere accadute tra le varie scene del film e che invece non sono state mostrate. Avrei voluto utilizzare tutte le mie idee liberamente in un film di cinque o sei ore», ha dichiarato il regista del film, Bong Joon Ho.

Il progetto di Bong Joon Ho

Quello per trasformare Parasite in una serie tv, non sarà un lavoro che Bong Joon Ho dovrà fare da zero. Il regista, infatti, ha dichiarato di avere già tanto materiale da parte che, invece, ha dovuto scartare per il film. «Così ho tutte queste idee chiave accumulate da quando ho iniziato a scrivere la sceneggiatura. Non riuscivo proprio a includere tutte quelle idee nel giro di due ore di film, quindi sono tutte archiviate sul mio iPad e il mio obiettivo con questa serie limitata è quella di creare un film di 6 ore», ha concluso.

Back to top button
Privacy