"
Cinema

Oscar 2020, pronostici: 1917 e Parasite i favoriti alla vittoria

Manca sempre meno alla serata dell’anno che i cinefili attendono con più ansia. Il 9 febbraio avrà luogo la cerimonia di premiazione degli Oscar 2020, presso il Dolby Theatre di Los Angeles, in California. Giunti alla loro 92esima edizione, gli Academy Awards sono i più prestigiosi e rinomati tra i premi legati al mondo del cinema e, in virtù di ciò, generano attorno a sé curiosità e fremito. Oltre a ciò, inevitabilmente, scatenano le statistiche dei bookmaker, che con i loro pronostici tengono alti l’interesse e le aspettative del pubblico attorno ai premi.

I pronostici per gli Oscar 2020

Inevitabile quindi chiedersi: quali sono i più papabili per la vittoria degli Oscar 2020 secondo i pronostici? Stando alle quote dei bookmaker – ebbene sì, se non lo sapeste esiste tutto un mondo di scommesse legato agli Academy Awards – il candidato alla vittoria del premio più ambito, quello per il Miglior Film, sembra essere 1917. Il lavoro cinematografico firmato Sam Mendes, uscito questa settimana nelle sale italiane, ha già vinto il Golden Globe per il Miglior film drammatico (nonché quello per il Miglior regista di un film). La sua vittoria è data in media ad una quota di 1.5. Seguono poi, in ordine, Parasite (3.7), C’era una volta a Hollywood (5), Joker (13), The Irishman (45), Marriage Story (70), Jojo Rabbit (70), Le Mans ’66 – La grande sfida (100) e Piccole Donne (150).

Gli altri premi

Per i bookmakers, quindi, la corsa agli Oscar 2020 sarà una sfida che riguarderà soprattutto 1917, Parasite e C’era una volta a Hollywood. Almeno per quanto riguarda la statuetta per il Miglior film. Per quanto riguarda il Miglior attore protagonista, favorito indiscusso è Joaquin Phoenix, con una quota di 1.05, mentre per la Miglior attrice protagonista tutto sembra far presupporre che la statuetta finirà nelle mani di Renée Zellweger. Ma i pronostici – come ben insegna la storia politica degli Stati Uniti – possono rivelarsi fallaci. Non ci resta che aspettare il 9 febbraio.

Back to top button
Privacy