"
NewsPrimo piano

Superenalotto, gioca una schedina da 2 euro e vince 67 milioni

Una vincita milionaria con il 6 al Superenalotto si è verificata ad Arcola (La Spezia). È in Liguria, dunque, che qualcuno ha acquistato con soli 2 euro una schedina con la quale ha vinto 67 milioni nell’estrazione del 28 gennaio.

Per l’esattezza la schedina vincente vale 67.218.272,10 euro. Il vincitore, o i vincitori, l’hanno giocata in una tabaccheria a Romito Magra, frazione di Arcola (La Spezia) sulla strada provinciale, che si chiama “Il Quadrifoglio”. Si tratta del primo 6 del 2020. Una delle tre vincite con cinque punti, da 61.697,57 euro, è stata realizzata in una tabaccheria di Sesto Fiorentino chiamata “Il Trifoglio”.

“Lo abbiamo appena saputo, ci hanno chiamato in tanti – hanno spiegato all’Ansa Daniela e Riccardo Rocchi, titolari della tabaccheria di Arcola -. “Non abbiamo idea chi sia il fortunato che con una schedina da 2 euro ha vinto questa somma, in tanti giocano piccoli importi. I nostri clienti sono del posto, ma anche persone di passaggio, siamo sulla strada tra Lerici e Sarzana. Domani sicuramente appenderemo un bel cartello e festeggeremo brindando. Non era mai successo che qualcuno vincesse una somma così importante”.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy