Lo yoga: quanti benefici per noi donne!

 

Lo yoga è una disciplina molto antica, i cui benefici sono ormai ben noti. Chi pratica yoga infatti può percepire sin dalle prime lezioni un benessere sia fisico che mentale, indipendentemente dalla tipologia. Praticare yoga infatti ha notevoli effetti sulla riduzione dello stress, sul miglioramento del proprio umore, sulla riduzione dell’ansia, oltre che portare benefici muscolari e fisici.

Loading...

Per le donne, poi, lo yoga può essere considerato un vero toccasana in molte situazioni. Ad esempio, durante la sindrome premestruale (PMS), lo yoga può aiutare ad alleviare alcuni fastidi tipici di questa condizione, come ad esempio il mal di testa o i dolori al basso ventre. Alcune posizioni come l’Aratro e la Farfalla, possono rivelarsi utili per il dolore e per la sensazione di tensione dell’addome. Inoltre, anche l’irritabilità e il nervosismo possono essere lenite da questa antica pratica, grazie ad alcune tecniche di respirazione che permettono di sciogliere la tensione nervosa.

 

La posizione di Ananda Balasana, o posizione del bambino felice, è invece l’ideale per alleviare i dolori mestruali. Questa posizione viene chiamata così proprio perché la postura da adottare ricorda quella di un neonato con i piedini che arrivano quasi a toccare il viso. Ananda Balasana consente di rilassare le anche e le pelvi, alleviare lo stress della mente e portare una pace interiore che ha benefici in tutto il corpo. È una posizione di scoperta e di ascolto, in cui possiamo percepirci come un bimbo che gioca scoprendo il proprio corpo e i suoi movimenti.

 

Anche durante la gravidanza, lo yoga è molto utile per prepararsi al parto, riducendo la possibilità di soffrire di dolori alla schiena o aiutando il pavimento pelvico. Inoltre, può essere un aiuto per prevenire la depressione post partum. Molte future mamme si avvicinano allo yoga durante i 9 mesi, per poi continuare dopo la nascita del bimbo, avendone assaporato i benefici.

Negli ultimi anni anche in Italia si è iniziato a parlare di “yoga ormonale”, una tipologia di yoga che permette il mantenimento di un equilibrio ormonale generale. Questa pratica prevede una serie di esercizi di respirazione e di movimenti corporei che aiutano la produzione di estrogeni, portando benessere fisico e mentale.

Lo yoga ormonale sembrerebbe molto adatto soprattutto per i fastidi legati alla menopausa, ma può essere utile anche per contrastare i sintomi legati alla sindrome premestruale.

A prescindere dalla tipologia di yoga, l’importante è sempre rivolgersi ad un buon insegnante, che possa consigliarvi quali siano le tecniche migliori per la vostra situazione e soprattutto che possa seguirvi durante tutta la vostra pratica.

 

                                                                                              Daniela Galliano

Loading...
Loading...
Загрузка...