"
CinemaPrimo piano

Morto Kirk Douglas: l’attore americano aveva 103 anni

Kirk Douglas, la star dei film classici nonché icona di Hollywood è morto all’età di 103 anni. La notizia è stata divulgata immediatamente da qualsiasi tabloit subito dopo l’annuncio social del figlio.

Michael Douglas ha informato il mondo cinematografico e i milioni di fan pubblicando sul suo profilo Instagram la leggendaria foto del volto di Kirk. Il mondo piange ora la sua scomparsa.

«È  con tremenda tristezza che io e i miei fratelli annunciamo che Kirk  Douglas ci ha lasciato oggi all’età di 103 anni. Per il mondo era una  leggenda, un attore dell’età d’oro dei film, il cui impegno umanitario per la giustizia e le cause in cui ha creduto hanno fissato uno  standard  a cui tutti aspiriamo.»

Addio a Kirk Douglas

Issur Danielovich Demsky, in arte Kirk Douglas veniva considerato come uno degli attori di Hollywood più aggressivi. Il suo sorriso strafottente e la totale sicurezza in se stesso, spiegavano il perché Kirk vivesse nella rabbia del successo. Voleva emergere a qualunque costo, raggiungere l’apice del successo e lasciarsi divorare dalla voglia di essere sempre primo.

Un carattere difficile ma contraddistinto da una determinazione invidiabile. Fin da bambino Kirk è stato educato dalla madre con regole rigide e severe. Unico figlio maschio tra sei femmine, l’attore si è diplomato ed è riuscito a trovare la strada che lo portasse al di fuori della povertà. E non è un caso che, quando Kirk, dopo aver raggiunto con ambizione il successo chiamò la sua casa di produzione  proprio come la madre, Bryna.

L’attore fino alla fine degli anni sessanta interpreta personaggi di vario genere. La sua spiccata caratteristica sanguigna e decisa lo portano a vincere premi ed onorificenza. Come quella del 16 Gennaio del 1981, quando il presidente Jimmy Carter diede all’attore hollywoodiano la Medaglia presidenziale della libertà.

I successi

La lunghissima carriera di Kirk Douglas ha portato tantissime nomination ma un solo Oscar per la sua carriera nel 1996. Grandiosa la sua interpretazione nel film Spartacus di Kubrick prodotto nel 1960. Un film colossal tratto dall’omonimo romanzo di Howard Fast. Kirk interpretava il famoso gladiatore ribelle e la sua imponente presenza sulla pellicola, ha letteralmente cambiato le sorti del film valorizzandone la storia. La sua ultima apparizione cinematografica risale al 2004 quando, nel film ‘Illusion’ di Michael A. Goorjian interpretava un regista morboso.

Salutiamo un grande artista che ha vissuto i tempi d’oro di Hollywood, lasciando un enorme eredità cinematografica, con una sua lettera scritta nel giorno del suo 90 esimo compleanno:

“Mi chiamo Kirk Douglas. Forse avete sentito parlare di me. Ero una stella del cinema. Sono il padre di Michael Douglas ed il suocero di Catherine Zeta-Jones. Mi sembra un miracolo essere arrivato a questo traguardo: sono sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale, a un incidente di elicottero, un infarto e ad una operazione per sostituire le due ginocchia.”

 

 

Teresa Comberiati

Spettacolo, Tv & Cronaca Rosa

Calabrese, a vent’anni si trasferisce a Roma dove attualmente vive. Amante della fotografia quanto della scrittura, negli anni ha lavorato nel campo della comunicazione collaborando con diverse testate locali in qualità di fotografa e articolista durante la 71ª e 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica. Ha già scritto il suo primo romanzo intitolato Il muscolo dell’anima. Colonna portante del blog di VelvetMAG dedicato alla cronaca rosa e alle celebrities www.velvetgossip.it, di cui redige ogni mese la Rassegna Gossip.

Back to top button
Privacy