"
MondoNewsPrimo piano

Coronavirus, l’allarme dell’Oms: “Siamo solo alla punta dell’iceberg”

Il coronavirus, agente patogeno finora sconosciuto che sta allarmando tutto il mondo, esiste solo in Cina e proviene solo da lì? Forse no. Perché la autorità sanitarie internazionali stanno scoprendo qualcosa di inatteso.

Secondo il direttore generale dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), Tedros Adhanom Ghebreyesus, “ci sono stati alcuni casi preoccupanti sulla diffusione del 2019nCoV da persone che non hanno fatto viaggi in Cina“.

L’affermazione è contenuta in un tweet. I casi di coronavirus, la cui trasmissione è avvenuta attraverso persone che non hanno viaggiato di recente in Cina, potrebbero essere, dunque, solo “la punta dell’iceberg“.

Tutto ciò mentre una “missione di esperti internazionali” è partita per la Cina. L’obiettivo dell’Oms, che ha sede a Ginevra e fa capo alle Nazioni Unite, è di aiutare il coordinamento della risposta all’epidemia, ormai divenuta un’emergenza globale. Il coronavirus, quindi, fa paura. Si cerca di arginarlo ma al tempo stesso è importante arginare psicosi e timori che potrebbero moltiplicarsi senza avere alcun fondamento. Ecco perché la scienza e le autorità sanitarie lavorano anche su questo fronte.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy