Nodi ai capelli la mattina? Attenzione al cuscino su cui dormite

I capelli annodati possono essere una brutta sorpresa al risveglio. Non sarà grave quanto un brufolo sul mento, certo, ma districarli ci può far perdere tempo e può causare anche una sensazione sgradevole. Alcuni nodi sono difficili da sciogliere e soprattutto rovinano i capelli. Ma, come sempre, per risolvere il problema bisogna scoprirne la causa. Dunque da cosa possono dipendere quegli antipaticissimi nodi al risveglio? Fate innanzi tutto attenzione al cuscino.

Come evitare di risvegliarsi con una chioma arruffata e annodata? 

Per chi ha i capelli lunghi, l’ideale è fare una bella coda di cavallo per tenerli legati durante la notte. È bene che la coda si bassa e morbida, così da non causare mal di testa durante il sonno. Questo eviterà che i capelli vadano a strofinarsi continuamente sul cuscino durante il sonno e quindi a causare nodi. Attenzione però all’elastico che utilizzerete: promossi quelli in spugna, bocciati quelli in plastica, che finiscono a formare ancora più nodi.

Tranquille, un rimedio c’è anche per chi invece ha un taglio corto. Il cuscino si conferma ancora una volta il nemico numero uno: se è troppo morbido, infatti, contribuisce ad arruffare i capelli in ciocche disordinate.

Loading...

Qual è dunque la soluzione migliore? Sicuramente utilizzare una federa in seta può proteggere i capelli dai nodi molto più della comune federa in cotone.

Loading...
Loading...
Загрузка...