"
MondoNews

Tempesta Dennis, vento pioggia e inondazioni: paura nel Regno Unito e in Francia [VIDEO]

Allarme per l’infuriare di “Dennis”. Questo il nome della tempesta di vento e piogge battenti che si sta abbattendo in queste ore sul Regno Unito. Le autorità britanniche hanno avvertito oggi 17 febbraio che la tempesta è “potenzialmente mortale” nel Galles del Sud.

La comunicazione, riporta la Bbc online, è giunta dall’Ufficio Meteorologico nazionale. Sotto forma di un cosiddetto “avviso pioggia rosso“‘, il primo emesso dal 2015. Ma la situazione metereologica della Gran Bretagna preoccupa le autorità. Che hanno emesso ormai, in questi ultimi tempi, oltre 300 avvisi di alluvione in tutto il Paese. Fra questi anche sette “gravi”, due dei quali in Inghilterra, altri due nel Galles e tre in Scozia.

Continuano intanto senza sosta le ricerche nel sud dell’Inghilterra di una ragazza scomparsa. Poco dopo la mezzanotte del 16 febbraio qualcuno l’aveva vista entrare nelle acque della spiaggia di Brighton. Ma di lei non si hanno più notizie. La tempesta Dennis si abbatte in queste ore anche in quella zona e della donna, sui 20 anni, finora non è stata trovata traccia. Questo malgrado una vasta ricerca da parte della Guardia Costiera, della polizia e del personale assegnato al pattugliamento della spiaggia, riporta il quotidiano The Guardian.

La tempesta Dennis ha colpito anche la Francia, dove già si era abbattuta “Ciara”, precedente ondata di violento maltempo. Circa 14.000 case sono senza elettricità nel nord e nell’ovest del Paese. “Questo pomeriggio, il vento raggiungerà i 100-110 km orari, con picchi a 120 chilometri l’ora”, ha fatto sapere la prefettura del Morbihan in una nota.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy