"
Coronavirus

Coronavirus, incontro Conte-Salvini: sta per chiudere tutto?

Il leader della Lega Matteo Salvini in pressing sul governo per l’emergenza coronavirus. “Ci hanno detto – racconta – vi faremo sapere. Noi stiamo dimostrando responsabilità, voglia di dialogo e compattezza. Non sono contento di quello che ho sentito, non ci sono tempi certi per l’economia e non si rendono conto dell’emergenza sanitaria”. Oggi 10 marzo, infatti, si è svolto un incontro fra lo stesso Salvini, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, Forza Italia e il premier Giuseppe Conte.

Salvini insiste sull’emergenza, secondo quanto riporta La Stampa. “Mi sembra che qualcuno non abbia chiaro che cosa sta succedendo nella metà degli ospedali italiani“, dice. “Altre regioni non hanno numeri e strumenti del sistema sanitario lombardo. Qualcuno sta sottovalutando emergenza sanitaria”

E “sullo sfondo c’è il silenzio dell’Ue che dimostra ancora una volta la sua lontananza dagli italiani”. Salvini non ha dubbi: «Bisogna chiudere tutto, lo abbiamo chiesto ma non ci ascoltano. Abbiamo sottolineato che non è possibile uno Stato che si rispetti fa rispettare la legge nelle carceri usando il pugno di ferro, e non mandando qualcuno a dialogare”.

Di analogo tenore le dichiarazioni di Giorgia Meloni: “Riteniamo che sarebbe più utile chiudere tutto per 15 giorni. C’è il rischio che una misura simile la si prenda tra 15 giorni. Per ora il Governo non si dice disponibile e interessato”.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy