"
Storie e Personaggi

Coronavirus, nuova scoperta: contagia fino a 4,5m e resta in aria 30 minuti

Una nuova importante scoperta riguarda il Coronavirus, il modo in cui si trasmette. Ecco cosa bisogna sapere per evitare il contagio.

Coronavirus: importanti novità nella ricerca

In questi giorni il Coronavirus impone sacrifici volti ad evitare una maggiore diffusione. I casi si moltiplicano di giorno in giorno, e il sistema sanitario nazionale rischia il collasso se non ci si dimostra in grado di arginare il problema.

Ma al fianco della cura e della prevenzione, si muove con rapidità ed efficacia anche la ricerca, che viene portata avanti da tutti i Paesi del mondo. Importantissima l’ultima scoperta operata da un gruppo di ricercatori cinesi. Come ha riportato il South China Morning Post, gli scienziati hanno scoperto importanti novità, di cui si deve prendere atto per limitare la diffusione del Coronavirus. Ecco di cosa si tratta.

Rispettare la distanza di almeno 4,5 metri

Il gruppo di ricercatori cinesi ha fatto nuove scoperte sul Coronavirus, come riportato dal South China Morning Post:

Il coronavirus che causa Covid-19 può rimanere in aria per almeno 30 minuti e viaggiare fino a 4,5 metri, ben oltre la “distanza di sicurezza” consigliata dalle autorità sanitarie di tutto il mondo, secondo uno studio condotto da un team di epidemiologi del governo cinese. 

La distanza di sicurezza va, dunque, rivalutata ed è consigliabile rimanere a oltre 5 metri di distanza. Attenzione anche alla superfici con cui si ha contatto: lo stesso team ha, infatti, dimostrato che in condizioni di temperatura favorevoli il virus può resistere anche giorni. Diventa importante, dunque, pulire con costanza le superfici, utilizzando alcool o prodotti a base alcoolica. 

Un altro consiglio è quello di far arieggiare il più possibile gli ambienti, per favorire il ricircolo dell’aria, dal momento che le goccioline infette resistono anche 30 minuti. Permane l’avvertimento di non portare le mani al naso, alla bocca e agli occhi, e di lavarle con frequenza.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: come sopravvivere in casa? Cosa comprare?

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy