Showbiz

Kylie Jenner: quanto sono corti i suoi capelli senza extension?

Azzurri, platino, castani, neri: Kylie Jenner cambia colore dei capelli con la stessa frequenza con cui cambia le sue borsette. Possibile che, così lunghi, non si rovinino nemmeno un pò? La risposta è semplice: le sue sono extension, di ottima qualità ma extension. In realtà ha i capelli corti.

Diciamo la verità: se una comune mortale cambiasse spessissimo colore dei capelli, passando dall’azzurro al biondo platino, dal lilla al castano chiaro, finendo al nero, dopo sei mesi rischierebbe di rimanere praticamente calva.

Tutto quell’ossigeno, necessario per decolorare completamente il capello e dargli la sfumatura desiderata, ne rovina la struttura rendendolo fragile, spezzandolo. Com’è allora che Kylie Jenner, pur avendo la testa di un “camaleonte”, ovvero che cambia il colore di capelli a seconda del vestito che indossa, ha sempre una chioma fluente e brillante?

Il segreto è che indossa costantemente le extension: bellissime, di ottima qualità, montate a perfezione, ma sempre extension. Oggi grazie a questa foto è possibile scoprire quale sia la vera lunghezza dei suoi capelli: appena sotto l’orecchio, il necessario per coprire l’attaccatura delle ciocche da aggiungere alla sua capigliatura.

Non potrebbe essere altrimenti: la base infatti, che rimane sopra a vista, deve essere trattata tutte le volte che Kylie decide di cambiare la nuance dei capelli e per questo si rovina velocemente. L’ossigeno non è un toccasana per la propria chioma, lo sanno bene tutte le donne che si decolorano da sempre. Le punte devono essere costantemente tagliate e a quel ritmo di tinture non è possibile raggiungere una lunghezza che vada oltre la linea della mascella.

Però Kylie è bellissima, e sta bene anche con i capelli così corti. Certo, con la chioma fluente corvina o platino fa un effetto strepitoso, ma davvero oggi c’è ancora qualcuno disposto a credere che una tale massa di capelli, colorati ogni tre per due, possa essere solo farina del suo sacco?

Photo Credits: Instagram, Facebook

Back to top button
Privacy