"
Musica

Spotify “Radar”, il nuovo programma per gli artisti emergenti

La casa svedese Spotify è inarrestabile e nonostante il periodo di crisi sta cercando di smuovere il terreno e di tirare fuori qualcosa di interessante. Proprio per questo motivo è in arrivo una grandissima novità che probabilmente cambierà le carte in tavola dell’industria musicale. Stiamo parlando di “Radar“. Di cosa si tratta?

Radar: la novità in casa Spotify

E’ da tempo che si parla di trovare un modo per rendere più attivi e visibili gli artisti emergenti. Forse il problema è stato risolto da Spotify, il colosso dello streaming. Infatti a breve verrà lanciato un nuovo programma all’interno della loro piattaforma: “Radar“. Grazie a questa novità molti artisti emergenti avranno la possibilità di essere compresi in playlist specifiche ed essere ricercati per nome e per Paese. Infatti i prescelti potranno essere facilitati durante il loro percorso e indirizzati verso delle scelte sagge nei confronti della loro carriera: solo i più in gamba raggiungeranno il vero successo.

I nomi degli artisti fatti sul sito ufficiale di Spotify per ora sono: Lil Baby, Lauv, The Blaze, King Princess, Alaina Castillo e molti altri. Per loro questa è una grandissima occasione, sia per mostrarsi al pubblico, sia per avere subito a che fare con piattaforme e programmazioni complicate e da professionisti. Ecco cosa ha dichiarato Ned Monaha – capo della sezione global hits – :

“La selezione degli artisti dipende da una combinazione di dati e di decisioni editoriali con ogni team locale dotato dell’autonomia di scegliere gli artisti che ha senso selezionare nella loro regione. Con Radar scegliamo artisti nei quali crediamo e che stiano avendo successo da poco e vogliamo dare loro i mattoni che li porteranno sulla strada verso una crescita di lungo termine e il successo.”

Back to top button
Privacy