"
Cinema

Addio a Tonie Marshall, prima donna a ricevere il Premio César alla regia

Triste lutto nel mondo del cinema: Tonie Marshall è morta nella giornata di ieri, il 12 marzo 2020. La regista franco-americana si è spenta all’età di 68 anni, dopo una lunga lotta contro una malattia che, purtroppo, alla fine ha avuto la meglio. A confermare il decesso è stata Elisabeth Tanner, la sua agente. Il suo ricordo, in ogni caso, resterà eterno. La Marshall, infatti, fu la prima donna a ricevere il César per il miglior regista. Il premio le venne dato per Vénus beauté (institut), straordinaria commedia corale femminile del 1999 che ebbe un grandioso successo in tutto il mondo. In Italia il film arrivò nello stesso anno con il titolo di Sciampiste & Co.

La carriera di Tonie Marshall

Non solo Sciampiste & Co. Sebbene Vénus beauté (institut) è il film per il quale Tonie Marshall è di certo più famosa – oltre a quello per la regia, ottenne i Premi Cesar per il miglior film, la miglior sceneggiatura e la miglior promessa femminile ad Audrey Tautou – non è il suo unico lavoro degno di nota. La donna esordì alla regia e alla sceneggiatura nel 1989, con Pentimento. Poi, nel ’94, fu la volta di Pas très catholique, a cui seguì due anni più tardi Enfants de salaud. Dopo il successo con Sciampiste & Co, la donna si dedicò a un altro film memorabile: Au plus près du paradis, del 2002. Seguirono France Boutique (2003), Passe-passe (2008) e Numéro une (2017), suo ultimo lavoro.

Il debutto nel mondo del cinema

Prima di approdare alla regia e alla sceneggiatura, Tonie Marshall iniziò la sua carriera nel mondo del cinema passando per la recitazione. Nel 1973 aveva debuttato in Niente di grave, suo marito è incinto, per la regia di Jacques Demy. Il cinema ce l’aveva nel sangue: era figlia dell’attore e regista americano William Marshall e dell’attrice francese Micheline Presle. Fece inoltre parte del collettivo 50/50 per chiedere la parità tra uomini e donne nel mondo del cinema.

Back to top button
Privacy