"
Musica

Tutte le app per ascoltare la musica offline: ecco le migliori e perché sceglierle

Quante volte vi è capitato di non avere una connessione internet o una linea Wi-Fi a disposizione e dover rinunciare quindi alla vostra musica preferita? Ovviamente non tutte le applicazioni che si dedicano alla musica sono adatte ad un tipo di ascolto offline, ma ne esistono di davvero valide. Queste app funzionano anche quando si ha pochissimo traffico o comunque quando non si vuole spendere troppo per un abbonamento telefonico che contenga più Giga.

Le migliori app per la musica offline: quali sono e perché

Non è facile trovare delle buone applicazioni che permettano di ascoltare la vostra musica preferita senza una connessione internet e addirittura senza pagare un abbonamento mensile. Certamente pagando un tot al mese per un abbonamento premium di una qualsiasi applicazione musicale si risolverebbe ogni problema. Infatti queste versioni a pagamento permettono a priori un ascolto libero offline, ovviamente solo dei brani scaricati in precedenza. Tuttavia esistono anche delle ottime app (sia per iOS che per Android) che non necessitano di questo costoso passaggio aggiuntivo, vediamo insieme quali.

Prima tra tutte certamente troviamo Spotify, l’azienda svedese infatti fa sì che si possano ascoltare alcuni brani scaricati anche con pochissimo traffico telefonico: provare per credere. Ovviamente per avere a disposizione l’intera libreria artisti sarà necessario sottoscrivere un abbonamento, ma l’app ha a disposizione sempre offerte molto vantaggiose. Infatti Spotify attua degli sconti incredibili per gli studenti universitari e le famiglie, ovvero fornendo al prezzo di uno un abbonamento per cinque persone.

Un’altra app sulla quale è possibile fare affidamento quando si è offline è senza ombra di dubbio Phonograph. Quest’ultima è infatti definibile un gioiellino, specialmente quando si utilizza su Android. E’ molto facile da utilizzare e la sua grafica risulta davvero comprensibile da chiunque; inoltre ha un cronometro al suo interno, per gestire quanta musica si sta ascoltando.

Napster è un’app di grande successo specialmente tra i giovani. Permette di scaricare una playlist dei brani preferiti e questi ultimi saranno sempre disponibili offline. La qualità della riproduzione è ottima e l’interfaccia molto intuibile e paragonabile alle migliori app a pagamento. Molto simile a Napster troviamo certamente SoundCloud. Anche questa applicazione musicale è utilizzata maggiormente dagli adolescenti, in quanto permette di inserire i brani a molti artisti emergenti.

 

Back to top button
Privacy