"
Cinema

Lutto nel mondo del cinema: morto Stuart Gordon, regista di horror cult

È un giorno di lutto per il mondo del cinema. Stuart Gordon, regista e produttore cinematografico, è morto a Chicago all’età di 72 anni. A dare conferma della triste notizia è stata la stessa famiglia dell’uomo, che ha informato la rivista Variety dell’accaduto. Gordon era un’icona del cinema horror indipendente, divenuto famoso per alcuni classici del genere. Tra i suoi lavori più famosi, senza dubbio, ricordiamo Re-Animator, uscito nel 1985, e From Beyond – Terrore dall’ignoto, datato 1986. Lavorò anche a due episodi della serie televisiva statunitense Masters of Horror. Nello specifico, i due titoli che curò furono H.P. Lovecraft’s Dreams in the Witch-House (2005) e Il gatto nero (2006).

Il primo amore: il teatro

Stuart Gordon inizia la sua carriera in teatro, firmando diverse opere dilettantistiche portate in scena prima dalla Screw Theater e poi dalla Organic Theater, le sue due compagnie teatrali. In breve tempo ottiene la fama: la crudezza delle scene e l’instabilità psicologica dei suoi personaggi divengono un marchio riconoscibile della sua firma. Attira su di sé diverse critiche – e, anche, una denuncia per atti osceni – ma soprattutto l’attenzione del pubblico appassionato di genere horror. Nonostante il teatro costituisca il suo primo amore, sarà però il cinema il mezzo con il quale il regista riuscirà a esprimersi totalmente e a raggiungere l’apice della sua fama.

La carriera cinematografica di Stuart Gordon

È il 1985 quando Stuart Gordon debutta sul grande schermo. Il suo primo film, Re-Animator, è anche uno dei suoi più grandi successi cinematografici. Ispirato a un racconto di H.P. Lovecraft, il lavoro gli consente di raggiungere una certa fama nel mondo di Hollywood. Amico del regista italiano Dario Argento, firma altri successi del genere: Il pozzo e il pendolo, con Oliver Reed, 2013 – La fortezza, con Christopher Lambert, e ancora due episodi della serie Masters of Horror. Nel 2009 si dedica a Edgar Allan Poe, dirigendo Nevermore… An evening with Edgard Allan Poe, un one-man show.

Back to top button
Privacy