"
Cinema

Andrew Jack, morto per Coronavirus l’attore di Star Wars

È lutto nel mondo del cinema: nella giornata di martedì 31 marzo 2020 è morto Andrew Jack, attore britannico di 76 anni. L’uomo era divenuto famoso, in particolar modo, per aver interpretato il ruolo del maggiore Caluan Ematt nella amatissima saga saga di Star Wars. Il suo volto era apparso negli episodi di Star Wars – Il risveglio della forza (2015) e di Star Wars – Gli ultimi Jedi (2017). A condurre rapidamente alla morte Andrew Jack è stato il Coronavirus. L’uomo era risultato positivo al tampone e, in pochissimo tempo, le sue condizioni di salute si sono aggravate. È deceduto presso l’ospedale St Peter’s di Chertsey, nella contea del Surrey, nell’Inghilterra sud-orientale.

L’annuncio della morte di Andrew Jack

A dare notizia della morte di Andrew Jack è stato il suo agente, Jill McCullough. Quest’ultimo ha spiegato come l’attore, a causa del Coronavirus, sia morto da solo, lontano da sua moglie Gabrielle Rogers. La donna, infatti, era stata costretta a rimanere in quarantena in Australia dopo un viaggio in nuova Zelanda. «Ad Andrew è stato diagnosticato il coronavirus due giorni fa. Non provava dolore e se ne è andato via pacificamente sapendo che la sua famiglia era tutta con lui», ha scritto la sua consorte tramite i social network.

Non solo Star Wars

Non c’è stato solo Star Wars nella carriera di Andrew Jack. L’uomo è stato tra i protagonisti di diverse pellicole di successo. Da Robin Hood – Principe dei ladri a L’ultimo dei Mohicani, passando per L’uomo della porta accanto, L’uomo che sapeva troppo poco e Sherlock Holmes. Non solo: l’attore era anche un noto e stimato insegnate di dizione di Hollywood. Tra i suoi alunni si possono annoverare Robert Downey Junior, Cate Blanchett, Bill Murray, Christian Bale e Viggo Mortensen. Negli ultimi mesi stava lavorando per Robert Pattinson come tutor di dizione in vista del suo ruolo da protagonista nel film Batman.

Back to top button
Privacy