"
Coronavirus

Coronavirus, Miss Inghilterra lascia la corona e torna in corsia

Scelte chiare, forti, controcorrente. Si sa che i giovani, a volte, amano farle. Così sembra essere stato per Bhasha Mukherjee, 24 anni, Miss Inghilterra 2019, cittadina britannica di origini indiane.

Di fronte allo stato di emergenza causato dalla pandemia del coronavirus Bhasha ha “appeso” la coroncina al chiodo, se così si può dire, e ha deciso di tornare in ospedale a dare una mano. Miss Inghilterra, infatti, prima di calcare le passerelle più celebri di Londra, svolgeva la professione di medico.

La fama può dunque attendere deve aver pensato la giovane reginetta di bellezza. Meglio rispondere alla chiamata del governo e sostenere il National Health Service (NHS, il servizio sanitario nazionale inglese). Il Regno Unito come e più di altri paesi della vecchia Europa sta in questi giorni attraversando una fase sempre più critica per numero di malati e deceduti a causa del Covid-19. Basti pensare che sono ricoverati anche il primo ministro Boris Johnson, 55 anni, e la sua fidanzata in dolce attesa, Carrie Sysmonds, 32 anni.

Così Miss Inghilterra ha deciso di essere a fianco dei colleghi del Pilgrim Hospital di Boston (Inghilterra orientale), impegnati in turni massacranti per salvare i pazienti colpiti dalla Covid-19. Proprio le loro testimonianze l’hanno spinta a rivestire i panni di “junior doctor” e abbandonare i lustrini del tour internazionale di ambasciatrice d’associazioni no profit avviato nei mesi scorsi. I vertici sanitari inglesi hanno già autorizzato il rientro di Bhasha Mukherjee in servizio.

Ora l’attendono il camice, la mascherina e tutte le altre protezioni contro il virus. Una decisione, come lei stessa ha raccontato, avvenuta in modo spontaneo. Dettata dalla chiamata della sua “vera vocazione, di medico”. “Dovevo tornare a casa assolutamente. Volevo arrivare e rimettermi subito al lavoro”, ha detto Bhasha.

E ha aggiunto: “Non c’è tempo migliore per essere Miss Inghilterra e aiutare il tuo Paese che questo momento di grande bisogno”. Tra lockdown e divieti, non è stato facile rimpatriare. La reginetta di bellezza si trovava nella nativa India ed è riuscita a prendere solo in extremis un volo per raggiungere Londra, dopo uno scalo a Francoforte. Adesso dovrà trascorrere il periodo di quarantena precauzionale (due settimane) previsto dalle autorità britanniche per chiunque arrivi dall’estero prima di andare in prima linea. Bhasha Mukherjee si è del resto specializzata in malattie respiratorie, perfetta quindi per inserirsi nella battaglia anti-Covid. Ma si dice pronta a essere impiegata ovunque ci sia bisogno di lei.

 

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy