venerdì, Maggio 29, 2020

Ultmissimi

Barred il ristorante con una parola d’ordine “Take Me Home”

Nasce da un concetto chiaro il mood ristorativo portato avanti da Tiziano e Mirko Paolucci con Barred. Consegnano a casa un semilavorato per i...

Sotto il sole di Riccione film: cast, uscita e trama con Tommaso Paradiso

Scritto da Enrico Vanzina, Sotto il sole di Riccione è uno dei film più attesi della prossima estate. Il titolo cinematografico è diretto dai...

Coronavirus fase 2, i matrimoni si fanno in casa: il nuovo trend dei wedding planner

Le disposizioni del Governo in materia di festeggiamenti consentono di fare ricevimenti in casa propria. Questo vale per i matrimoni. E gli italiani, almeno...

Sex and the city: l’ispirazione per i summer look 2020 [ESCLUSIVA]

Nuova ossessione lockdown. Le uscite serali sono ancora limitate, ma le serate casalinghe sono allietate in questi giorni dalle repliche della celebre serie televisiva...

Addio a Hal Wilner: il produttore di Lou Reed stroncato dal Coronavirus

Il Coronavirus ci sta togliendo molto: contatto, affetti, la possibilità di uscire, ma soprattutto persone e vite strappate dalla malattia. Se ne va oggi un titano della musica mondiale, Hal Wilner. Il leggendario produttore muore a 64 anni a causa del Coronavirus, dopo essere stato il supervisore musicale del Saturday Night Live fin dal 1981. Ma non solo: Hal Wilner lavorò con i Neville Brothers, all’inizio della sua carriera a metà anni Settanta con l’album “Fire on the Bayou”, Marianne Faithfull, Lou Reed, Laurie Anderson e Lucinda Williams. Partecipò anche a progetti collettivi e concerti tributo a Allen Ginsberg, William Burroughs, Tim Buckley, Randy Newman, Leonard Cohen, Charles Mingus e Nino Rota o alla musica della tradizione marinara e piratesca di “Rogue’s Gallery”. E ancora, lavorò nella raccolta Stay Awake, dove artisti come Natalie Merchant e Michael Stipe dei R.E.M., Sinead O’Connor, Sun Ra, Yma Sumac e Ringo Starr reinterpretarono canzoni della Disney.

hal wilner

Hal Wilner prima di morire aveva dedicato un pensiero a John Prine, sempre ucciso dal Coronavirus

Il 28 marzo Hal Wilner aveva rivelato di essere affetto dal Coronavirus, condividendo su Twitter anche una mappa del contagio estesosi anche in America. Due giorni fa, invece, aveva scritto un tweet di vicinanza verso John Prine, cantautore folk, dedicandogli un pensiero commosso:

Mando amore a John Prine che è in condizioni critiche a causa del COVID-19… John è un gigante della musica. Le sue canzoni sono perfette ed è un artista affascinante. Mando buoni pensieri verso di lui.

Hal Wilner, nello stesso post, avrebbe poi citato un pezzo di una delle canzoni di John Prine:

“Sembro quel vecchio in fondo alla strada che non ti caccia dal suo melo.”

Latest Posts

Barred il ristorante con una parola d’ordine “Take Me Home”

Nasce da un concetto chiaro il mood ristorativo portato avanti da Tiziano e Mirko Paolucci con Barred. Consegnano a casa un semilavorato per i...

Sotto il sole di Riccione film: cast, uscita e trama con Tommaso Paradiso

Scritto da Enrico Vanzina, Sotto il sole di Riccione è uno dei film più attesi della prossima estate. Il titolo cinematografico è diretto dai...

Coronavirus fase 2, i matrimoni si fanno in casa: il nuovo trend dei wedding planner

Le disposizioni del Governo in materia di festeggiamenti consentono di fare ricevimenti in casa propria. Questo vale per i matrimoni. E gli italiani, almeno...

Sex and the city: l’ispirazione per i summer look 2020 [ESCLUSIVA]

Nuova ossessione lockdown. Le uscite serali sono ancora limitate, ma le serate casalinghe sono allietate in questi giorni dalle repliche della celebre serie televisiva...

Da non Perdere

Barred il ristorante con una parola d’ordine “Take Me Home”

Nasce da un concetto chiaro il mood ristorativo portato avanti da Tiziano e Mirko Paolucci con Barred. Consegnano a casa un semilavorato per i...

Sotto il sole di Riccione film: cast, uscita e trama con Tommaso Paradiso

Scritto da Enrico Vanzina, Sotto il sole di Riccione è uno dei film più attesi della prossima estate. Il titolo cinematografico è diretto dai...

Coronavirus fase 2, i matrimoni si fanno in casa: il nuovo trend dei wedding planner

Le disposizioni del Governo in materia di festeggiamenti consentono di fare ricevimenti in casa propria. Questo vale per i matrimoni. E gli italiani, almeno...

Sex and the city: l’ispirazione per i summer look 2020 [ESCLUSIVA]

Nuova ossessione lockdown. Le uscite serali sono ancora limitate, ma le serate casalinghe sono allietate in questi giorni dalle repliche della celebre serie televisiva...

Coronavirus, trapiantati i polmoni a un 18enne: intervento da record a Milano

Un ragazzo di appena 18 anni è stato al centro di un complesso intervento chirurgico che lo ha risollevato da condizioni disperate. A causa...
Ads