Primo pianoTendenze Moda

Consensi e documenti da firmare? Ora è più facile grazie ad un’app che li spiega

In questi giorni di lockdown, causati dall’epidemia di coronavirus, oltre all’insofferenza di stare a casa, c’è la difficoltà di dover svolgere le nostre attività lavorative e burocratiche. Firmare un documento, un contratto, un consenso informato, una liberatoria, un’informativa, da semplici operazioni banali ora si trasformano in problemi antipatici da risolvere. Ogni giorno inoltre firmiamo molti documenti senza nemmeno comprenderli bene. Capita soprattutto nelle strutture sanitarie, con il consenso dei pazienti, nel settore bancario e assicurativo o nei social network.

Ci viene in soccorso l’app Confirmo. L’innovativa applicazione digitalizza i processi relativi al consenso consapevole in un documento da firmare, favorendo maggiore comprensione, trasparenza e tutela legale. L’app è stata scelta come migliore start up italiana tra più di 100 realtà per il programma di accelerazione di LUISS ENLABS. Confirmo è la prima app al mondo che rende consapevole la firma digitale.

Confirmo, l’ app che digitalizza i processi per la firma del consenso informato

L’app, inoltre, permette all’utente di interagire, assistendolo durante il percorso di apprendimento delle informazioni, verificando la sua reale comprensione delle stesse, prima di far apporre la firma digitale. Uno strumento importante soprattutto se si pensa ai consensi in ambito sanitario, a quelli dei trattamenti dei dati personali, ai documenti e ai contratti bancari e assicurativi.

Mario Cappellini, il fondatore di Confirmo

Confirmo è stata creata da una start up di giovani professionisti, under 40, competenti nello sviluppo di software e digitale. Il fondatore è Mario Cappellini, esperto in digital transformation nel settore sanitario. Proprio grazie alla sua esperienza maturata, a seguito delle difficoltà riscontrate nella gestione dei consensi informativi negli ospedali dei pazienti da parte degli operatori ospedalieri, ha deciso di dare vita a questa innovativa applicazione. L’app si dimostra come valida alternativa alla carta contro la diffusione del virus. Il Covid 19, infatti, può sopravvivere per molte ore sopra le superfici di oggetti con i quali è possibile venire in contatto. Tra queste c’è anche la carta ed i moduli utilizzati nelle aziende ospedaliere. La digitalizzazione serve a prevenire tutto ciò.

Le parole di Mario Cappellini, creatore di Confirmo

“Abbiamo iniziato la nostra avventura affrontando il tema del consenso informato in ambito sanitario. Spesso quest’ultimo è un processo visto e considerato come un mero atto burocratico. Solitamente il documento non viene firmato dal paziente in modo consapevole. Si genera un gap di comunicazione che può sfociare in reclami e cause. Ci siamo presto resi conto che queste problematiche sono presenti anche in altri settori come quello bancario e assicurativo. Complessivamente, si registrano oltre 100.000 cause l’anno nei diversi ambiti tra sanità, banche e assicurazioni. Basti infatti pensare ai prospetti informativi che normalmente bisogna firmare e che molto spesso non iniziamo neanche a leggere. In un tale scenario, l’obiettivo di Confirmo è quindi quello di aiutare a standardizzare i processi comunicativi verso l’utenza, preoccupandosi, soprattutto, di verificare la comprensione dei contenuti prima di generare e far firmare il documento”.

 

Dal Texas Medical Center a Novartis: chi ha scelto Confirmo

Confirmo è stata selezionata dal Texas Medical Center a Huston. Tante sono le realtà italiane che hanno scelto Confirmo. Tra queste: la Fondazione Istituto Ospedaliero Poliambulanza di Brescia, una delle più grandi strutture private della Lombardia, Novartis, il colosso farmaceutico, gli Istituti Fisioterapici OspedalieriIFO, struttura sanitaria d’eccellenza romana, l’Università degli studi di Padova Servizio S.A.P.-Counseling e Psicoterapia.

Confirmo l’app intelligente che interagisce con l’utente

Confirmo informa l’utente, interagisce con lui e lo assiste durante l’intera fase di acquisizione delle competenze. Grazie alle risposte l’app verifica che la persona recepisca la comunicazione. L’applicazione genera la documentazione, procede alla firma e archivia le informazioni in modo che siano rapidamente consultabili. Dopo aver fornito le credenziali per poter accedere al sistema, ha inizio il percorso multimediale che spiega nel dettaglio gli aspetti inerenti al documento che si andrà a firmare. Al termine Confirmo genera un file del documento, mettendo in luce i test di apprendimento. Il documento si firma elettronicamente e viene archiviato in una infrastruttura cloud per garantire la massima sicurezza sui dati.

Dal mondo sanitario a quello assicurativo e bancario

Gli Istituti bancari, prima di arrivare al momento della firma dei documenti, in ottemperanza alle normative europee, devono appurare che l’utente ne abbia effettivamente compreso i contenuti. Questa attenzione è richiesta sia alle banche tradizionali sia a quelle on line. In ambito assicurativo, grazie all’app, la scelta di un prodotto assicurativo può avvenire in maniera più ponderata. Grazie all’interfaccia intuitiva di Confirmo ogni utente può avere il tempo di recepire tutte le informazioni rispondendo ad alcune domande, certificare di aver davvero recepito i termini e le condizioni di una polizza o di un prodotto assicurativo.

Elena Parmegiani

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.
Back to top button
Privacy