Coronavirus

Coronavirus, uno studio dalla Cina: “Il Covid-19 in Italia fino ad agosto”

Uno studio basato su un modello matematico proveniente dalla Cina fissa il termine dell’epidemia di Covid-19 in Italia intorno “al 6 agosto” 2020. Lo scrive Margherita Lopes su Adnkronos. Secondo i ricercatori cinesi, nel nostro Paese si avrebbero alla fine un totale di casi di infezione da coronavirus tra i 116.114 e i 274.378.

L’allentamento delle misure di lockdown sarebbe perciò “arrivato troppo presto”. Il rischio è che il nostro Paese si trovi ad affrontare “una seconda ondata di casi” di Covid-19. Ad affermarlo è il team diretto da Wangping Jia del Chinese Pla General Hospital di Pechino, che ha messo a confronto l’epidemia da nuovo coronavirus nella provincia cinese di Hunan con l’Italia. Lo studio citato da Adnkronos si chiama Frontiers in Medicine.

Per gli studiosi cinesi un intervento governativo “tempestivo e rigoroso” è un fattore chiave nel ridurre la diffusione dei casi Covid-19. “Pensiamo che sia troppo presto per allentare le restrizioni a partire dal 4 maggio”, ha detto Jia. “La potenziale seconda ondata potrebbe arrivare se le restrizioni venissero allentate tre mesi prima” di agosto. “L’Italia non è alla fine del periodo dell’epidemia di Covid-19”, ha sottolineato Jia.

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy