"
CinemaPrimo piano

Franca Valeri, David Speciale 2020: “Ha rivoluzionato la comicità”

Franca Valeri è la vincitrice del David speciale 2020, il riconoscimento che la giunta dei David di Donatello, quest’anno alla loro 65esima edizione, assegna senza regolarità. Un premio importante che conferisce onore all’attrice e sceneggiatrice italiana – 100 anni il prossimo 31 luglio – e alla sua straordinaria carriera. A dare la notizia è stata Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. Nel Consiglio Direttivo che ha preso la decisione si leggono i nomi di Francesco Rutelli, Carlo Fontana, Nicola Borrelli, Francesca Cima, Edoardo De Angelis, Domenico Dinoia, Giancarlo Leone, Luigi Lonigro, Mario Lorini e Francesco Ranieri Martinotti.

Franca Valeri, vincitrice del David Speciale 2020

Franca Valeri è quindi la vincitrice del David Speciale 2020. Il riconoscimento le verrà assegnato il prossimo venerdì 8 maggio, nel corso della cerimonia di premiazione in diretta alle ore 21.25 su Rai Uno e condotta da Carlo Conti. «Con un lampo unico di creatività, è stata proprio lei ad aver letteralmente rivoluzionato la comicità e l’immagine femminile dal secondo dopoguerra con l’invenzione di personaggi simbolo come La Signorina Snob, la sora Cecioni, Cesira la manicure. L’ironia scorrettissima, il tratto rapido, il soprassalto linguistico e surreale sono i suoi strumenti per raccontare le tante identità femminili in mutazione», ha spiegato Piera Detassis, motivando le ragioni della scelta. Si tratta del primo David che ha vinto.

La carriera dell’attrice

Una carriera senza eguali, quella di Franca Valeri, che Piera Detassis non ha mancato di ricordare. «Ha debuttato con Alberto Lattuada e Federico Fellini e lavorato con alcuni dei maggiori registi italiani, tra questi Mario Monicelli, Dino Risi, Steno, Vittorio Caprioli e Luciano Salce, spesso in coppia con Alberto Sordi. Ha interpretato una rosa di personaggi memorabili, fra cui spiccano la Cesira de Il Segno di Venere, Poppy in Totò a colori, la signora De Ritis in Un eroe dei nostri tempi, Lady Eva in Piccola posta e, sopra ogni altro, Elvira la protagonista de Il vedovo che distilla l’immortale battuta “cretinetti”. Alla sua visionaria intelligenza, patrimonio del nostro paese, siamo felici di assegnare il David Speciale del 65° anniversario. Grazie Signora Valeri», ha concluso. Un riconoscimento del tutto meritato a una delle più straordinarie attrici della storia del cinema italiano.

Back to top button
Privacy