domenica, Settembre 27, 2020

Ultmissimi

Intervista a Michelangelo Pistoletto: «Così il virus ci ha messo a nudo» [INTERVISTA]

Per un compleanno speciale, era giusto si pensasse in grande, come del resto è sempre stato nello stile di Galleria Continua. Era il 1990...

Covid, a scuola sulla spiaggia di fronte al mare: l’esperimento in Abruzzo

A lezione di fronte al mare. Con i banchi sulla sabbia, sotto l'ombrellone e gli occhi pieni di azzurro. Questo il primo giorno di...

Coronavirus, allarme dell’Oms: “Rischiamo 2 milioni di morti, bisogna agire subito”

I contagi da coronavirus si stanno moltiplicando in tutta Europa come nei mesi più bui della pandemia. Questa la dura realtà che, secondo l'Organizzazione...

Voglia di pasta: 4 ricette autunnali per cucinarla con gli ortaggi di fine estate

Pasta: la più amata dagli italiani e non solo! A fine estate, con le temperature che si abbassano torna ad essere la prima in...

Gambe in forma per l’estate: dalla liposuzione alla mesoterapia

Velvet Mag ha l’onore di ospitare il Prof. Giulio Basoccu (affermato chirurgo plastico che vanta migliaia di interventi estetici e la fiducia di numerose personalità politiche e pubbliche) per una rubrica speciale. Questo mese si parlerà di rimozione tatuaggi.

L’estate si avvicina e, sebbene non sia chiaro quando e come potremo tornare al mare, sappiamo almeno che dovremo per forza di cose indossare abiti, gonne corte e shorts per affrontare la bella stagione (e consolarci, in qualche modo). Ma come ci si prepara a scoprire le gambe, post quarantena? Ce lo spiega il professor Giulio Basoccu.

Gambe a prova d’estate: i consigli del dottor Basoccu

“Chi in questi mesi di lockdown non ha esagerato con i carboidrati… mente! Stare chiusi in casa per settimane ci ha costretto a un lungo periodo di inattività e l’unico sport consentito era quello da praticare a tavola, con la masticazione energica. Ce lo siamo goduto (e abbiamo fatto benissimo), ma ora è il momento di pentirsi. Ebbene sì, quei chiletti di troppo si vedono. Ma li possiamo ancora smaltire!

Il metodo oggettivamente più rapido (e anche più drastico) è ricorrere al bisturi, o meglio, alla cannula. Parlo di liposuzione ovviamente, che permette di eliminare in un solo colpo fino a 4 litri (circa 4 chili) di grasso. Con questo intervento non ci sono cicatrici (a parte quella piccolissima nel punto di ingresso della cannula) ma per le prime settimane bisogna indossare calze contenitive e sopportare qualche edema e gonfiore.

In compenso nessun dolore e se progettate una vacanza in montagna nemmeno avvertirete il disagio. Anzi, vi ritroverete dopo un mese ad aver rimodellato gambe e fianchi e aver recuperato perfettamente (senza contare che l’ulteriore trascorrere del tempo migliorerà ancora e ancora il risultato).

Criolipolisi, carbossiterapia e mesoterapia

Per chi non ama la chirurgia, una mano santa è la criolipolisi: il manipolo del macchinario, posizionato sui cuscinetti di fianchi, cosce o glutei congela le cellule adipose e, in 50 minuti e due sedute totali, addio al 30% di grasso. Certo non è equiparabile a una lipo, ma costa un terzo e funziona (se il macchinario è valido, però).

Fate largo alla carbossiterapia (7-8 volte) e combinatela con almeno 4 sedute di MC1 per potenziare i risultati: recatevi una volta a settimane presso il vostro studio medico estetico di fiducia e vi sarete regalate non solo gambe leggere, più toniche e visibilmente più sane ma anche un incentivo a ripetere questo ciclo due volte all’anno, perché vedrete i risultati (e vi piaceranno).

Infine, in caso di inestetismi superficiali e ritenzione liquida, consiglio anche la mesoterapia: attenzione però, perché non è sempre adatta a tutti e il medico deve trovare il mix di farmaci giusto. Un professionista, comunque, sa farlo. Niente panico e tornerete ad indossare il vestitino comprato l’estate scorsa in vacanza… e vi starà addirittura meglio!

Latest Posts

Intervista a Michelangelo Pistoletto: «Così il virus ci ha messo a nudo» [INTERVISTA]

Per un compleanno speciale, era giusto si pensasse in grande, come del resto è sempre stato nello stile di Galleria Continua. Era il 1990...

Covid, a scuola sulla spiaggia di fronte al mare: l’esperimento in Abruzzo

A lezione di fronte al mare. Con i banchi sulla sabbia, sotto l'ombrellone e gli occhi pieni di azzurro. Questo il primo giorno di...

Coronavirus, allarme dell’Oms: “Rischiamo 2 milioni di morti, bisogna agire subito”

I contagi da coronavirus si stanno moltiplicando in tutta Europa come nei mesi più bui della pandemia. Questa la dura realtà che, secondo l'Organizzazione...

Voglia di pasta: 4 ricette autunnali per cucinarla con gli ortaggi di fine estate

Pasta: la più amata dagli italiani e non solo! A fine estate, con le temperature che si abbassano torna ad essere la prima in...
Ads

Ad