MondoNewsPrimo piano

ULTIM’ORA – Parigi, blindata la Défense: “C’è un uomo armato in giro”

AGGIORNAMENTO – Si è conclusa poco dopo mezzogiorno l’operazione di polizia alla Défense. Era scattata dopo la telefonata di un albergatore che aveva avvistato un uomo armato nel principale centro commerciale della zona. Per un paio d’ore clienti di decine di negozi e passeggeri della stazione ferroviaria sono stati bloccati per precauzione all’interno, in attesa che sulla grande Esplanade de la Défense la polizia concludesse le verifiche. Secondo quanto trapelato, dalle videocamere di sorveglianza del centro commerciale, la polizia ha potuto verificare la presenza di un uomo alto circa un metro e 80, con una mascherina nera e una giacca mimetica, uno zaino sulle spalle e un oggetto lungo in spalla, somigliante a un fucile. Per ora non ci sono notizie di fermi.

 

Un’operazione di polizia è in corso alla Défense, il quartiere degli affari di Parigi. Secondo le prime informazioni, a metà mattina di martedì 30 giugno, un uomo si aggira armato nei dintorni di grande centro commerciale.

Tutte le persone che si trovavano nei vari negozi dell’area hanno ricevuto l’ordine di rimanere chiuse all’interno. In attesa che la polizia verifichi l’esistenza di un reale pericolo. Lo ha constatato un giornalista dell’Ansa sul posto.

La polizia ha transennato l’intera zona. Le stazioni della metropolitana sono chiuse. Sui social media le forze dell’ordine hanno consigliato a tutti gli abitanti del quartiere di rimanere in casa. E di non lasciare i bambini incustoditi.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button
Privacy