martedì, Settembre 22, 2020

Ultmissimi

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...

Coronavirus, contagi in forte crescita in Europa: metà Francia è zona rossa

Con più di 13mila contagi in un solo giorno è scattato in Francia un allarme rosso per la diffusione del Covid a macchia d'olio....

Gli italiani preferiscono le relazioni online rispetto a quelle reali

Le relazioni online vincono su quelle reali? Sembra che per gli italiani sia proprio così… L’amore è un sentimento forte, che a volte spaventa. Proprio per questo si preferisce molto spesso rinunciare a vivere i propri sentimenti, anziché esternarli. O meglio giocare su un terreno differente rispetto a quello reale. Oggigiorno, infatti, incontrare persone online non è mai stato così facile e alla portata di tutti.

Dalle app per il dating online, ai social media, fino ai forum più popolari, milioni di utenti stringono amicizie e relazioni attraverso Internet in modo regolare. Kaspersky, azienda di sicurezza informatica globale, ha deciso di condurre una ricerca a livello nazionale su questo tema. Ci si è concentrati proprio sulla gente che preferisce il mondo virtuale a quello reale per creare e portare avanti relazioni, nell’ambito della campagna Love & Loneliness / Protect your Digital Passions”.

Le relazioni online sono molto più facili da gestire rispetto a quelle reali.

Dall’indagine è emerso che le relazioni online sono quelle preferite dagli italiani. I motivi sono molteplici:

  • Più di un terzo (32,5%) degli italiani coinvolti dalla ricerca dichiara di sentirsi più estroverso e sicuro di sé online rispetto a quando incontra le persone dal vivo;
  • Per un numero simile di persone (28,9%) è più facile costruire nuove amicizie online o sui social media;
  • Nonostante questi dati, il 50,7% delle persone che hanno rivelato di passare online almeno cinque ore al giorno ha dichiarato anche di sentire la solitudine.
  • L’indagine mette in guardia gli utenti che intrecciano o portano avanti relazioni digitali, perché non bisogna mai sottovalutare i possibili rischi legati al cybercrime. È meglio adottare sempre un approccio che mette in primo piano la sicurezza, dal punto di vista personale e informatico.
  • L’opinione di Marvi Santamaria, esperta di relazioni online

Le persone nel tempo si sono abituate ad incontrare gli altri attraverso le relazioni online e questo comportamento è diventato sempre più normale e diffuso.

Molta gente oggi dichiara di sentirsi a proprio agio nel trovare amicizie e relazioni online rispetto che dal vivo. Un italiano su tre (29,1%), tra le persone coinvolte dal sondaggio condotto dalla Arlington Research per conto di Kaspersky, ha affermato di riuscire a presentarsi come vorrebbe effettivamente essere visto dagli altri più facilmente online che di persona. Una percentuale simile (32,5%) dice anche di sentirsi più estroversa e sicura di sé nel mondo digitale rispetto a quando incontra le persone dal vivo.

Questa impennata delle relazioni virtuali, incentivata anche dal periodo del lockdown, però, ha anche un risvolto meno positivo

Ciò ha fatto sì che molte persone si sentano comunque più isolate e sole, in quanto non sono poi così preoccupate della necessità di stabilire un contatto con gli altri nella realtà. La ricerca ha rivelato che la metà (50,7%) degli utenti, che abitualmente usa i social media, ha dichiarato di sentire la solitudine pur passando online almeno cinque ore al giorno. Questo indica chiaramente che chi spende più tempo su Internet si sente più solo di chi non è poi così attivo online.

Marvi Santamaria, esperta di relazioni online, afferma:

“Accade di usare le app per conoscere nuove persone, ma ci si sente comunque profondamente soli.

Le applicazioni pur essendo disegnate per rendere l’esperienza fruibile facilmente, possono influenzare le interazioni rendendole altrettanto veloci e “superficiali”. Ma anche in questo caso conta molto il fattore umano, ossia le aspettative e lo scopo di chi le usa.

D’altro canto ciò non vuol dire che non si possa trovare l’amore o un rapporto più profondo sulle app per incontri, anzi. Sono tantissime le coppie che si sono formate online e questo trend è segnalato come in costante crescita”.

La ricerca ha messo in luce anche che circa un quinto (19,5%) degli italiani, coinvolti dal sondaggio, ritiene che il legame emotivo che ha con le persone nel mondo digitale sia addirittura più forte di quello che ha con gli individui nel mondo reale.

I dati che delineano il profilo degli italiani, che preferiscono il mondo virtuale a quello reale, per creare le relazioni online, parlano di una forte tendenza. Non si deve però sottovalutarne un importante risvolto. I cybercriminali si dimostrano sempre molto attenti alle abitudini digitali delle persone. Quando si parla di relazioni virtuali bisogna prendere in considerazione anche i possibili rischi legati al mondo del crimine informatico. Anche le applicazioni più popolari per il dating online, infatti, possono trasformarsi facilmente in esche per ingannare gli utenti.

Per ovviare a spiacevoli inconvenienti è importante controllare sempre i permessi delle app per vedere cosa è consentito fare. Non installare applicazioni che provengono da fonti poco attendibili. E’ fondamentale inoltre informarsi sempre sul sito di dating che si intende utilizzare, provando a verificarne la reputazione su internet o valutando il feedback degli utenti. Se volete quindi avventurarvi nelle relazioni online non abbassate mai la guardia.

Leggi anche: SOLE? NO GRAZIE! LE 5 STAR CHE ODIANO L’ABBRONZATURA

 

 

 

 

 

 

 

Latest Posts

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...

Coronavirus, contagi in forte crescita in Europa: metà Francia è zona rossa

Con più di 13mila contagi in un solo giorno è scattato in Francia un allarme rosso per la diffusione del Covid a macchia d'olio....
Ads

Ad