"
Coronavirus

Coronavirus, la Cina annuncia: “Adesso abbiamo il vaccino”

La Cina ha dato la sua prima approvazione a un possibile vaccino contro il Covid-19. La notizia segue di pochi giorni il clamoroso annuncio – che però ha destato molto scetticismo, anche da parte dell’Oms – che Putin ha fatto circa un vaccino in Russia. Un rimedio “sperimentato con successo anche su mia figlia” aveva dichiarato il leader del Cremlino.

Quello cinese è il vaccino Ad5-nCoV, sviluppato da CanSino Biologics con l’Istituto di biotecnologia dell’Accademia delle scienze mediche militari. Il via libera spiana la strada alla possibile produzione di massa in tempi rapidi nel caso di un ritorno della pandemia.

Così ha precisato la China National Intellectual Property Administration, citata dal network statale Cctv. L’approvazione, ricevuta l’11 agosto scorso – ma resa nota soltanto oggi 17 agosto -, “è un’ulteriore conferma dell’efficacia e della sicurezza” del prodotto messo a punto – ha dichiarato in una nota il gruppo di Tianjin -, i cui titoli hanno intanto registrato cospicui rialzi in Borsa.

Domenico Coviello

Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze, come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione Internet de “La Nazione”, “Il Giorno” e “Il Resto del Carlino”, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni, sempre su Internet, all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a “City”, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli – Corriere della Sera. Un passaggio alla “Gazzetta dello Sport” a Roma, e al desk del “Corriere Fiorentino”, il dorso toscano del “Corriere della Sera”, poi di nuovo su Internet per il sito di news “FirenzePost”. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma, e da qui l’approdo a “Velvet Mag”. Ha collaborato a “Vanity Fair”.
Back to top button