"
CoronavirusPrimo piano

Coronavirus, Berlusconi ricoverato al San Raffaele: “Polmonite bilaterale”

Silvio Berlusconi si trova ricoverato a Milano al San Raffaele per accertamenti. La notizia è arrivata al mattino del 4 settembre. Come è noto, l’ex premier era risultato positivo al coronavirus nei giorni scorsi e si trovava, asintomatico, in isolamento nella sua villa di Arcore.

“Inizio di polmonite”

A seguito però della comparsa di alcuni sintomi, i medici hanno disposto il suo ricovero all’ospedale San Raffale di Milano a scopo precauzionale. Il quadro clinico non desta forti preoccupazioni al momento. Al leader di Forza Italia è stata riscontrata una polmonite bilaterale allo stato precoce. Sarebbe questa, a quanto l’Ansa scrive online, la diagnosi emersa dalla tac che Berlusconi ha effettuato, e che ha portato al tempestivo ricovero in ospedale.

Era intervenuto a un convegno

Il ricovero è avvenuto attorno alla mezzanotte di ieri 3 settembre. In isolamento domiciliare ad Arcore dal 2 settembre dopo essere risultato positivo al virus Sars-Cov-2, nel tardo pomeriggio del 3 settembre Berlusconi è intervenuto telefonicamente a un convegno di Forza Italia a Genova. Aveva spiegato di stare “abbastanza bene”, di non avere più febbre e dolori. Qualche ora più tardi, però, è stato deciso il ricovero al San Raffaele. L’ex premier si trova in una stanza isolata dell’ospedale.

Colpiti dal virus anche i figli Luigi e Barbara

Nella famiglia Berlusconi non è soltanto il fondatore ad aver contratto il virus. Come è noto, due dei 5 figli di Silvio, Luigi e Barbara, sono risultati anch’essi positivi al tampone. Dopo il Cavaliere, dunque, anche una parte della sua famiglia – due dei tre figli di Veronica Lario – deve far fronte al virus. Barbara — che ha 36 anni e fa parte del Consiglio di amministrazione di Fininvest — ha avvertito sintomi che sono durati un paio di giorni. Luigi, terzogenito di Veronica Lario e di Silvio, ha 31 anni e sposerà a breve la fidanzata Federica Fumagalli. Estremamente riservato, Luigi è a capo della cassa di famiglia — la Holding Italiana Quattordicesima che custodisce il patrimonio dei tre fratelli figli di Berlusconi e di Veronica Lario (Barbara, Eleonora e, appunto, Luigi).

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy