"
NewsPrimo piano

Manager e influencer: è Lorenza Pigozzi l’unica italiana fra i primi 100 del mondo

Anche quest’anno è arrivata Holmes Report, ribattezzata Provoke: la classifica in cui appaiono i primi 100 nomi di top manager più influenti a livello globale. Si tratta, più precisamente, dei responsabili della comunicazione delle maggiori aziende al mondo. Fra cui Amazon, Google, Ikea e Coca-Cola. La graduatoria è redatta sulla base di rigidi criteri. Si va dalla posizione occupata all’anzianità di servizio. E dal budget gestito all’influenza presso i gruppi editoriali e le istituzioni.

Un record personale e nazionale

L’Italia può vantare la presenza di una sola azienda e una sola manager: Lorenza Pigozzi, group communication director di Mediobanca. Pigozzi era in classifica anche lo scorso anno, il 2019. Secondo quanto riporta il sito Policymakermag.it, Lorenza Pigozzi, dopo aver studiato all’Université Stendhal di Grenoble (Francia) e all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è entrata in Mediobanca nel 2001. Nel 2003 le viene affidato il compito di realizzare la comunicazione di Mediobanca.

Relazioni con i media

Dal 2013, cioè da quando è diventata direttore della comunicazione del gruppo, ha attraversato indenne due cambi di governance e cinque piani strategici. E ha gestito la fase della crisi del debito dell’Eurozona, che ha cancellato il 90% del valore delle azioni di Mediobanca. Pigozzi è la responsabile delle relazioni con i media, della pianificazione della comunicazione esterna, della pubblicità, del marketing, del social e digital, del CSR e della cosiddetta brand identity.

Rapporti con Governo e Parlamento

A febbraio scorso ha assunto la responsabilità delle relazioni istituzionali di Mediobanca. Il che significa la cura degli interessi relativi alla comunicazione del gruppo presso rappresentanti del Governo, del Parlamento e delle altre istituzioni a livello nazionale. C’è però anche, precisa Policymakermag.it, il presidio, l’organizzazione e la promozione di incontri e convegni su temi di interesse per la Banca. Quindi la promozione di studi, report e insights di scenario su temi di interesse per il posizionamento istituzionale del gruppo.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy