"
Arte e CulturaPrimo piano

“Una boccata d’arte”: venti artisti per venti borghi d’Italia per ripartire

Luoghi magici da scoprire grazie all’arte contemporanea. Tra questi c’è Grizzana Morandi, l’incantevole borgo sull’appennino bolognese in cui soggiornò a lungo il grande pittore Giorgio Morandi. Oppure, nascosto tra antiche rocce granitiche, c’è San Pantaleo, seconda casa “sarda” di tanti artisti italiani e stranieri. La lista di tali luoghi potrebbe allungarsi ulteriormente, per la precisione potrebbe arrivare fino a…venti. Infatti la Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua ha organizzato Una boccata d’arte, una curiosa iniziativa che vede coinvolti 20 artisti che esporranno in 20 borghi di 20 regioni d’Italia. Un’iniezione di ottimismo, nonché una sferzata di energia alla ripresa culturale, economica e turistica basata sull’incontro tra l’arte contemporanea e alcuni tra i conglomerati più belli del Paese.

20 ARTISTI EMERGENTI ED AFFERMATI

I venti borghi scelti, belli e caratteristici, che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa, saranno animati in settembre da venti interventi d’arte contemporanea site-specific, realizzati per la maggior parte in esterni, da artisti italiani emergenti e affermati, invitati da Fondazione Elpis e Galleria Continua. In prima battuta gli artisti hanno realizzato un sopralluogo nel borgo prescelto, in compagnia dei rappresentanti del Comune. Oltre a una visita generale del borgo e l’incontro con gli abitanti, gli artisti hanno individuato il sito che ospiterà i loro interventi, per i quali è poi cominciata la fase di ideazione e progettazione.

Sabrina Mezzaqui, Bianco naturale, 2017. Carta, polvere di marmo, perline, filo (lunghezza 9000 cm circa), contenitore di argilla bianca (realizzato da Maria Cristina Navacchia, 51 × 60 × 53 cm). Proiezione foto di Paolo Carraro dal Laboratorio Meditazione delle mani, Cesena, ottobre 2016. Courtesy l’artista e GALLERIA CONTINUA. Foto di Ela Bialkowska.

LA PRIMA EDIZIONE

Per questa sua prima edizione, Una boccata d’arte inaugurerà gli interventi artistici in contemporanea in tutti i borghi nel weekend del 12 e 13 settembre 2020. Infatti le opere rimarranno poi esposte per un mese, offrendo una grande occasione di visibilità ai borghi coinvolti. L’iniziativa intende favorire incontri all’aria aperta, in tutta sicurezza, per collezionisti, appassionati d’arte ed operatori del settore, al fine di incentivare il turismo di prossimità e la curiosità di quanti amano il proprio territorio.

UN EVENTO SOCIAL

Inoltre, Una boccata d’arte vedrà anche la collaborazione con le local community di IgersItalia che parteciperanno ai giorni dell’inaugurazione condividendo su Instagram, con il loro pubblico di appassionati, l’esperienza di un turismo differente alla scoperta dei borghi italiani, promuovendo così questi splendidi territori, le opere e il talento degli artisti coinvolti.

Gli artisti e i borghi

  • In Abruzzo nel borgo di Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila, gli artisti Antonello Ghezzi (Nadia Antonello, Cittadella, 1985 e Paolo Ghezzi, Bologna, 1980).
  • Nel borgo di Pisticci in Basilicata, in provincia di Matera, l’artista Sabrina Mezzaqui (Bologna, 1964).
  • Nel borgo calabro di Soverato Vecchia, in provincia di Catanzaro, l’artista Matteo Nasini (Roma, 1976).
  • In Campania nel borgo di Sant’Agata de’ Goti, in provincia di Benevento, gli artisti Ornaghi & Prestinari (Valentina Ornaghi, Milano, 1986 e Claudio Prestinari, Milano, 1984).
  • In Emilia-Romagna nel borgo di Grizzana Morandi, in provincia di Bologna, l’artista Massimo Uberti (Brescia, 1966).
  • Nel borgo friuliano di Sutrio, in provincia di Udine, l’artista Sabrina Melis (Milano, 1986).
  • Nel borgo di Ronciglione nel Lazio, in provincia di Viterbo, l’artista Marta Spagnoli (Verona, 1994).
  • In Liguria nel borgo di Cervo, in provincia di Imperia, l’artista Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984).
  • In Lombardia nel borgo di Castellaro Lagusello, in provincia di Mantova, l’artista Clarissa Baldassarri (Civitanova Marche, 1994).

E ancora…

  • Nel borgo di Sepino in Molise, in provincia di Campobasso, l’artista Francesco Pozzato (Vicenza, 1992).
  • In Piemonte nel borgo di Orta San Giulio, in provincia di Novara, l’artista Paolo Brambilla (Lecco, 1990).
  • Nel borgo di Presicce in Puglia – Acquarica, in provincia di Lecce, l’artista Claudia Losi (Piacenza, 1971).
  • Nel borgo di San Pantaleo in Sardegna, in provincia di Sassari, l’artista Giovanni Ozzola (Firenze, 1982).
  • In Sicilia nel borgo di Ferla, in provincia di Siracusa, gli artisti Marta De Pascalis (Roma, 1987) e Filippo Vogliazzo (Milano, 1987).
  • Nel borgo toscano di Volterra, in provincia di Pisa, l’artista Marinella Senatore (Cava de’ Tirreni, 1977)
  • In Trentino-Alto Adige nel borgo di Mezzano, in provincia di Trento, l’artista Luca Pozzi (Milano, 1983).
  • Nel borgo umbro di Massa Martana, in provincia di Perugia, l’artista Arcangelo Sassolino (Vicenza, 1967).
  • In Valle d’Aosta nel borgo di Avise, in provincia di Aosta, l’artista Alice Visentin (Ciriè, 1993).
  • A Borgo Valbelluna in Veneto, in provincia di Belluno, l’artista Bekhbaatar Enkhtur (Ulaanbaatar, Mongolia, 1994).
Castellaro Lagusello_© CM Graphic Designer

INFORMAZIONI

Una boccata d’arte

20 artisti, 20 borghi, 20 regioni

Inaugurazioni 12–13 Settembre 2020 in tutte le regioni d’Italia

Fino all’11 ottobre 2020

www.unaboccatadarte.it

[email protected]

#unaboccatadarte IG

IG @unaboccatadarte

FB @unaboccatadarte

Manuela Valentini

Arte&Cultura Manuela Valentini lavora tra Roma e Bologna. Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Bologna, è curatrice indipendente di mostre d’arte contemporanea in Italia e all’estero. Tra i vari progetti realizzati, si ricorda New Future – una collettiva promossa da Visioni Future, MAMbo e BJCEM – durante la quale sono stati presentati i lavori di tredici artisti visivi selezionati al W.E.Y.A World Event Young Artist di Nottingham. Ha inoltre curato un focus a proposito dell’arte giovane italiana in occasione di Mediterranea 16, la sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo. Infine, nel 2014 ha portato un’installazione di Marcos Lutyens in esposizione al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna. Iscritta all’ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, si è occupata di due rubriche (Ritratto del curatore da giovane e L’altra metà dell’arte) per Exibart – per cui continua a scrivere – ma l’esordio in ambito giornalistico è avvenuto nel 2010 sulle pagine culturali de Il Resto del Carlino.
Back to top button
Privacy