"
MondoPrimo piano

Il compleanno inedito del principe Harry: 36 anni, il coraggio di Diana e l’indipendenza dalla Royal Family

Harry, l’ex Duca di Sussex, compie oggi 36 anni anni. Ne aveva 12 quando un destino maledetto gli portò via la mamma, Diana Spencer. Solo pochi anni dopo, quando ne aveva appena compiuti 21, si arruolò nell’esercito; era invece il 2016, a 32 anni, quando incontrò quella che sarebbe diventata sua moglie, mamma del suo primogenito e angelo custode: Meghan Markle. Oggi, Harry festeggia un compleanno insolito, il primo lontano dalla royal family, il primo nel semplice nome di Harry: papà e marito orgoglioso.

Harry: il principe ribelle dal cuore d’oro

Un ribelle: così veniva definito dai tabloid quando svestiva i panni di principe per accompagnarsi con le ragazze americane e farsi fotografare nudo a Las Vegas; aveva sviluppato un vero e proprio talento per le notti brave. Era lontano da Buckingham Palace, ma sua maestà, la Regina, seguiva con attenzione e apprensione le mosse del nipote; vani i tentativi di insabbiare gli episodi più trash della vita di Harry. Eppure, dietro quello sguardo furbo e solo all’apparenza strafottente, c’era e c’è molto di più. Harry era un bambino dolce; la stessa Diana aveva più volte ribadito quanto amore nutrisse per il suo piccolo, quanto lui fosse fragile. E fino ai primi anni dell’adolescenza tutti lo pensavano. Ma la morte di Lady D. lasciò un dolore incolmabile nel cuore di Harry, una sofferenza troppo grande da affrontare. Allora il giovane principe fuggiva, si lasciava andare; e nonostante gli scandali, l’alcol e le donne, sul suo volto non si scorgeva mai un sorriso.

L’impegno umanitario, sociale e l’arruolamento rappresentano l’altra faccia di Harry. Quella che ha confuso il popolo inglese, il mondo intero. Era il ragazzo ubriaco e sfatto immortalato sulle prime pagine dei tabloid di tutto il mondo, o il giovane soldato che compunto e ordinato promuoveva le organizzazioni benefiche? Difficile comprendere la sua vera natura, sembrava impossibile decifrare i suoi sentimenti. Se William procedeva senza ostacoli e seguiva pedissequamente la catena di montaggio reale, Harry veniva sempre etichettato come il figlio sciagurato, che non sarebbe mai salito al trono, che non si sarebbe sistemato. Quasi una vergogna per corona inglese.

L’angelo Meghan Markle

E poi è arrivato il 2016, anzi, e poi è arrivata Meghan Markle. Un’attrice americana, sinuosa, dalla carnagione color caffè, lontanissima dal prototipo di donna che possa sedere al fianco di un principe. Eppure, Harry ha scelto lei. Si è innamorato e magicamente gli è spuntato un enorme sorriso sulle labbra. Meghan non è come le altre donne, vuole amare Harry ma lontana dalla gabbia dorata in cui è costretta a indossare guanti bianchi e cappelli di seta. Meghan porta i jeans e le sneakers, calca i berretti come se non avesse mai fatto altro nella vita. Meghan rappresenta la libertà e Harry glielo legge negli occhi sin dal primo incontro.

Lui che per tutta la vita ha cercato il modo di onorare la memoria di mamma Diana, lui che per tutta la vita ha voluto essere come mamma Diana, con Meghan ha ottenuto la sua occasione. Dopo tre anni di matrimonio e la nascita del piccolo Archie, il marzo scorso, i Duchi di Sussex hanno espresso la volontà di liberarsi dal titolo nobiliare, di essere solo Meghan ed Harry, senza vincoli, senza pretese. Un addio doloroso, forse non del tutto inatteso, che adesso ha portato il secondogenito di Carlo e Diana a vivere negli Stati Uniti, lontano miglia e miglia dalla sua famiglia. Si sprecano le teorie su cospirazioni e manipolazioni, ma la verità è una: i due giovani sono felici e hanno trovato la propria dimensione dopo il divorzio dalla famiglia reale.

Un compleanno insolito

Sono arrivati i 36: oggi Harry festeggia il compleanno e lo fa con Meghan e Archie. Non hanno tardato ad arrivare gli auguri social da parte della royal family; sugli account Instagram ufficiali, @theroyalfamily e @kensitonroyal, sono state postate delle foto che ritraggono Harry in compagnia del principe William e della Regina Elisabetta. Un gesto che sembrerebbe mettere da parte gli scontri, le incomprensioni e l’amarezza. Harry avrà apprezzato, ma sollevando lo sguardo dallo smartphone e incontrando quelli di Meghan e Archie avrà compreso di aver fatto la scelta giusta e di aver trovato finalmente la felicità.

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza e terminato il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l'hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master "Il lavoro editoriale", promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice (Edipress - agenzia di stampa del Corriere dello Sport - TuttoSport - Italo - Auto.it - Classified - Il Tempo -, LaCooltura, Snap Italy, NapoliSport), Editor, supporto Ufficio Stampa e Social Media Manager, è approdata nella redazione interna Velvet Mag.

Back to top button
Privacy