martedì, Settembre 22, 2020

Ultmissimi

Lotta al cancro, è in Italia l’ospedale per la radioterapia superveloce

Una radioterapia più breve e mirata contro il tumore. Grazie a un macchinario unico in Italia, che permette una sorta di "guerra-lampo" alla neoplasia....

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...

Laura Biagiotti la sfilata in Campidoglio e l’annuncio del restauro della fontana Dea Roma

E’ un omaggio alla Capitale quello di Laura Biagiotti che sfila a Roma la collezione pret-à-porter per la prima volta nei suoi 55 anni di storia. Il bianco iconico della maison lascia spazio ai colori di un cielo rosso che vira verso il tramonto. Lavinia Biagiotti sceglie la “sua” Roma come palcoscenico per presentare la nuova collezione Primavera/Estate 2021 intitolata “Roman Renaissance”. Creazioni suggestive che sfilano il 13 settembre 2020 al Campidoglio, nella culla della Romanità. Ed è un inno d’amore alla città più bella del mondo, ma anche un augurio di buon auspicio per una positiva e pronta ripartenza dopo il dramma del covid-19.

Laura Biagiotti: l’omaggio a Roma e il mecenatismo

Il Gruppo Biagiotti si fa protagonista di una grande opera di mecenatismo. Nella bellezza la società trova nuova energia e forza per disegnare il futuro. Come nel Rinascimento tornano alla ribalta due figure: quella del mentore e quella del mecenate. Il Gruppo Biagiotti vuole sottolinearle entrambe con progetti che creano valore, rafforzando il legame con il territorio e interpretando uno sguardo locale e globale.

La maison ha restaurato infatti la Scala Cordonata del Campidoglio disegnata da Michelangelo e i Due Dioscuri che la custodiscono

L’importante opera di riqualificazione era stata annunciata in conferenza stampa dal Sindaco di Roma, Virginia Raggi. La lodevole iniziativa, intrapresa insieme a Intesa San Paolo, coinvolge anche la Fontana della Dea Roma in piazza del Campidoglio, sulla quale gli ultimi interventi risalgono a venticinque anni fa.

Ed è proprio la Dea Roma che chiude il defilè di Laura Biagiotti interpretata da Anna Cleveland, figlia d’arte della grande Pat Cleveland

Una sposa contemporanea, evocazione dell’amore per Roma raccontato dal sublime disegno michelangiolesco di Piazza del Campidoglio impresso sull’abito. La giovane modella incede con un leggiadro wedding dress, per lasciare subito dopo spazio all’esibizione di Eleonora Abbagnato e alle prime cinque ballerine del Teatro dell’Opera. La coreografia è realizzata appositamente per l’occasione sulle note di Ennio Morricone, che accompagna tutta la sfilata. Introduce la serata Caterina Balivo. 

La vocazione internazionale del brand Biagiotti, primo marchio italiano a sfilare in Cina nel 1988 e in Russia nel 1995, si coniuga con il forte legame con il territorio

Proprio quella Roma in cui Laura Biagiotti e sua figlia Lavinia hanno sempre vissuto, lavorato, immaginato e prodotto collezioni e progetti, realizzato importanti collaborazioni di mecenatismo. Un amore per la Capitale che traspare anche nella scelta del nome del profumo più venduto della maison: “Roma“, appunto. La Capitale porta con sé un fermento di eternità, lo stesso che la moda Biagiotti ricerca nelle sue collezioni fatte di eccellenza, di abiti che durano nel tempo guardando al futuro.

Sfilare in Piazza del Campidoglio, con un format innovativo, sul mirabile disegno di Michelangelo, mostra che la moda, come Roma, ruota attorno a qualcosa che supera le generazioni e i secoli, li plasma e li ricrea, in un Rinascimento senza fine.

Appare anche un velo di nostalgia insieme alla volontà di andare avanti. Incede nell’iconica piazza capitolina la prima mannequin in bianco.

Ed è proprio questo il colore prediletto dalla stilista Laura Biagiotti che lo ha sempre proposto in tutte le sue collezioni

Proprio per questa particolare scelta la famosa designer ha ricevuto l’appellativo di “signora in bianco”. Ma anche di “The Queen of Cachemire”, come l’ ha definita il New York Times. La famosa stilista amava vestire con abiti chiari, proprio di quel “bianco Biagiotti” che lei stessa definiva luce mediterranea”. L’indimenticabile Laura Biagiotti, madre di Lavinia, che oggi lavora nell’azienda di famiglia. La terza erede di una generazione tutta al femminile che incide senza sosta da oltre cinquanta anni nel competitivo mondo della moda.

La nuova collezione Primavera/Estate 2021 Laura Biagiotti è libera, illuminante, durevole

La sfilata si apre con un iconico bianco Biagiotti: una pagina pura sulla quale scrivere un nuovo capitolo. Arrivano panneggi plissettati e profili di statue romane stampati su reti di cristalli Swarovski. È la nuova bellezza, con citazioni classiche e tecniche innovative. La palette cromatica cita il verde che richiama la sostenibilità del brand, per poi tornare alle sfumature dei naturali. E per andare incontro all’estate con una gioiosa voglia di vivere, anche i pezzi più classici imprigionano nel loro rigore distese di fiori.

Torna alla ribalta lo stile Biagiotti composto e raffinato, fatto di equilibrio e misura.

Ma attenzione: non si deve per questo cedere ai revivals, o indulgere ai falsi miti di un’eleganza perduta. Perché se l’eleganza trionfa, il suo regno si evolve. E lo scettro va oggi a una moda classica ma non troppo seria, femminile, sciolta e disinvolta. La donna si veste con estrema disinvoltura dal mattino alla sera, conscia del suo ruolo, ma senza ostentazione.

Lavinia Biagiotti Presidente e CEO di Biagiotti Group dichiara:

Abbiamo pensato più che altro a restituire, a conservare capolavori irripetibili anche per superare il senso di impermanenza della moda: le pietre vanno oltre. Noi combattiamo sempre contro il tempo e in fondo la moda è un foglio bianco sul quale disegnare il futuro.

La storia della nostra azienda e quella della nostra famiglia sono intrinsecamente legate a Roma, in un gioco di rimandi tra etica e estetica, che ricorda quello delle grandi famiglie rinascimentali.

Il nostro amore viene raccontato dal profumo Roma di Laura Biagiotti, diventato nel tempo una fragranza iconica amata da milioni di donne e uomini in tutto il mondo.

E proprio il successo di Roma ci ha permesso di essere tra i primi della moda a realizzare un grande restauro nella Città Eterna”.

Ed ancora:

Ringrazio infinitamente la Sindaca di Roma Virginia Raggi e le Istituzioni che in uno scenario complesso quale l’attuale hanno accolto con slancio il progetto di ospitare la sfilata Laura Biagiotti sulla Piazza del Campidoglio.

Un palcoscenico internazionale per un evento fortemente legato a Roma e ai suoi valori, sostenuto da un grande senso di responsabilità nel prendersi cura delle persone e del territorio. Ringrazio Intesa Sanpaolo per la collaborazione e il prezioso atto di mecenatismo per il ripristino della Fontana della Dea Roma. Condividiamo visioni, valori e impegno per il Paese.

Siamo stati i primi a sfilare a porte chiuse lo scorso febbraio agli inizi della pandemia, per tutelare collaboratori, addetti ai lavori e ospiti.

Ora stiamo lavorando per ritrovarci e rinascere in una delle piazze più belle del mondo, seguendo le regole di sicurezza previste dai protocolli, con un format che coniuga fisico e digitale, e che mette in scena in una narrazione in divenire, da Roma alla Fashion Week di Milano.

Per testimoniare sempre che la moda non è solo spettacolo o appuntamento ma anche e soprattutto forza propulsiva della nostra economia. Mettiamo in scena un tributo alla Città Eterna e alla forza creativa della moda, un momento di “rinascimento” fatto di bellezza, orgoglio delle proprie origini e slancio verso il futuro”.

 

 

Latest Posts

Lotta al cancro, è in Italia l’ospedale per la radioterapia superveloce

Una radioterapia più breve e mirata contro il tumore. Grazie a un macchinario unico in Italia, che permette una sorta di "guerra-lampo" alla neoplasia....

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...
Ads

Ad