Lifestyle

Luluredgrove, la collezione A/I 2020/21 di Giuliana Civello

La stilista “bon ton” Giuliana Civello ha svelato, con una sfilata alla Casina Valadier, Roma, la nuova collezione Autunno-Inverno 2020/2021 di Luluredgrove: un omaggio all’autunno, ai suoi colori, alla preziosità dei tessuti italiani, all’alta sartoria. Creazioni perfette per “Signori di Campagna”.

E’ sempre un evento per la Roma-bene la sfilata di Luluredgrove, marchio creato nel 2016 dalla designer di origini italo- neo zelandesi Giuliana Civello che coniuga estro e creatività con la tradizione sartoriale made in Italy. E’ la manifestazione “glam” che inaugura ufficialmente, nella capitale, la stagione autunnale.

La collezione Autunno-Inverno 2020/2021 Luluredgrove, presentata alla Casina Valadier, location a lei molto cara nel parco di Villa Borghese, a Roma, è stato un tripudio di colori naturali, di stampe ispirate alla vita bucolica per abiti da indossare, con la medesima versatilità, in città come in campagna, quella campagna fatta di serate mondane nei casali in pietra e brindisi appassionati davanti al camino acceso.

Lusso e confort per creazioni dedicate proprio ai cosiddetti “Signori di Campagna”, ovvero gli estimatori del bello, della qualità, della comodità, della raffinatezza naturale e non ostentata.

In “passerella” modelli che hanno entusiasmato il parterre di affezionati per la loro preziosità, la squisita fattura, la raffinata femminilità, l’attenzione maniacale alle finiture e al dettaglio.

Deliziose le stampe sui tessuti di seta tripla A: piccoli melograni, funghi, castagne. Ci sono tutti i profumi e le tinte del bosco negli abiti che accarezzano il corpo griffati Luluredgrove, nei completi giacca-pantalone o gonna lucidi e preziosi, nelle bluse senza bottoni a maniche lunghe.

Come potrebbero non esser lussuosi e confortevoli capi spalla in seta, cashmere e mohair, vestiti in velluto di seta, georgette, e twill, kimono in seta quasi impalpabile lunghi fino ai piedi con sensuale spacco?

A completare gli outfit cinture e bracciali “posh” disegnati per la Maison Luluredgrove da Maria Greca e occhiali TutEye che richiamano, sulle montature, le fantasie della collezione.

Applausi a scena aperta per la stilista, le sue creazioni, e anche per la madrina della sfilata Milena Miconi, da sempre estimatrice della Maison.

Photo Credits: Luluredgrove Giuliana Civello Press Office, Daniela Palese.

Back to top button
Privacy