"
NewsPrimo piano

Maltempo, allerta rossa sul Nord: a Venezia attivato per la prima volta il Mose

Il maltempo si è pesantemente abbattuto sulle regioni del Nord. La pioggia sta provocando frane ed esondazioni in Liguria, nel pomeriggio del 2 ottobre. Allerta arancione in Piemonte, rossa in Veneto.

Scuole chiuse in Piemonte

La Regione Piemonte ha attivato la Sala Operativa della Protezione Civile in seguito all’allerta arancione per piogge intense, che riguarda in particolare le zone di confine con la Liguria. Chiuse a scopo precauzionale alcune scuole in provincia di Torino e di Alessandria, al momento non sono segnalate criticità. Attivati i Centri Operativi Comunali in tutte le province piemontesi.

Veneto, situazione difficile

In Veneto allarme del governatore Zaia. “Siamo in allerta rossa per il maltempo” dice.  Le dighe del Mose si alzeranno sabato 3 ottobre alle bocche di porto della Laguna per proteggere Venezia dall’acqua alta. Lo apprende l’Ansa dalla Prefettura di Venezia. A 54 anni dalla devastante alta marea del 4 novembre 1966, Venezia per la prima volta sarà protetta dal mare da una barriera artificiale. Le procedure propedeutiche alle operazioni di sollevamento sono già in corso.”

Liguria, torrenti esondati

In Liguria il torrente Borsa, nel Comune spezzino di Maissana, è esondato sulla strada comunale. Alcune case sono isolate. La corrente ha portato via alcune automobili e persino un camion, che si è andato a incastrare nella zona del ponte della Sp 523. Frane e allagamenti per le forti piogge segnalati in tutta la regione. Esondato in più punti anche il fiume Vara, con disagi per la viabilità, mentre si guarda al Magra. Intanto, la circolazione dei treni, in Francia, sulla linea Tolone-Nizza-Ventimiglia e sulla Nizza-Breil-Tende sarà sospesa fino a domattina 3 ottobre a causa del maltempo. Arpal ha elevato l’allerta da arancione a rossa su tutta la Liguria esclusa la zona del genovesato e del savonese, dove resta arancione.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy