"
CinemaPrimo piano

Tommaso Paradiso, l’esordio alla regia che ci aspettavamo: «Sarà una grande storia d’amore»

Un anno fa lasciava i TheGiornalisti. Ora annuncia il suo – non propriamente inaspettato – esordio alla regia. Tommaso Paradiso sta per affacciarsi anche al mondo del cinema e lo farà firmando la regia del suo primo lungometraggio. In fondo i segnali c’erano già tutti.

Che Paradiso ami il cinema lo sappiamo dall’inizio, da quella fine dell’estate che nel 2014 incolpava per una certa malinconia proprio «qualche film anni ’80». A chi lo segue dagli esordi non è sfuggito quel fetish simpaticamente nerd per i grandi cult della commedia romantica italiana e britannica (tra i suoi titoli preferiti capeggiano Verdone, Totò ma anche Notting Hill e Love Actually). Il risultato? Un gusto confezionato nell’infanzia che torna nei sound delle sue canzoni, nei testi graffiati e romantici, nelle immancabili tastiere (che nel 2009 ci sembravano così indie ed effettivamente lo erano al punto da reinventarsi in chiave totalmente pop).

Tutto molto poco casuale: Paradiso ha sempre avuto le idee chiare. Lo abbiamo visto stilisticamente anche nei concept dei suoi videoclip, prima quelli con i TheGiornalisti e poi quelli da solista, grazie soprattutto al felice incontro con il duo degli YouNuts! alla regia. Videoclip come Felicità Puttana, Maradona y Pelè e l’ultimo Ricordami fanno un passo avanti e superano con ambizione i codici del consueto video musicale, puntando al cinema. Se mancava un tassello finale, poi, è arrivato con la sua recente partecipazione al film Sotto il sole di Riccione, scritto da Vanzina e diretto proprio dagli YouNuts!, nonché libero remake di Sapore di mare (1983), in cui Tommaso interpreta se stesso (più anni ’80 di così…) e firma la colonna sonora del teen estivo distribuito da Netflix.

Tommaso Paradiso e quella scuola anni ’80

Insomma, Tommaso Paradiso non ha mai nascosto la passione per certi big della vecchia scuola che l’hanno influenzato, a partire da Vasco Rossi e Antonello Venditti, per finire con Dalla e gli Stadio – che giusto ‘un paio’ di soundtrack indimenticabili li hanno firmati. Prova di quel sodalizio tra musica e cantautorato di cui Paradiso seguiva le orme fin dalle citazioni in Felicità Puttana («Al tattaratatta scendi», la battuta che Paradiso-Verdone rivolgeva a Matilda De Angelis-Eleonora Giorgi, con tanto di calze blu elettrico in pieno intro Borotalco,1982).

«Ho consegnato la sceneggiatura qualche giorno fa ed è stata molto apprezzata» aveva dichiarato il cantante durante uno speciale per SkyTg24. «Adesso dobbiamo solo girare. È un film dove si mischiano romanticismo e tanta malinconia, c’è un perdente, che è il protagonista, che però ha un riscatto. È la storia che avrei voluto raccontare e l’ho raccontata». Adesso però la notizia è ufficiale. A confermarlo è proprio lui, ospite da Maurizio Costanzo nel programma radiofonico Strada Facendo su Rai Isoradio: «Inizieremo le riprese proprio tra qualche giorno. È una storia romantica e a tratti malinconica, che fa uscire anche qualche sorriso. Fondamentalmente è una grande storia d’amore». Nessun pronostico avventato sul risultato: certo che se è bastata la sua partecipazione a Sotto il sole di Riccione per far tornare in voga nel 2020 la hit estiva del 2017 (e chi dice il contrario mente), qualche conto possiamo già azzardarlo…

Back to top button
Privacy