"
Coronavirus

Nunzia De Girolamo: “Ho il Covid”, in isolamento il ministro Boccia, suo marito

Sui social l'appello dell'ex parlamentare a tenere alta la guardia

L’ex ministro Nunzia De Girolamo è positiva al Covid. La notizia è arrivata martedì 20 ottobre. Come è noto, la ex parlamentare è moglie di Francesco Boccia, ministro per le Autonomie del governo Conte. Boccia risulta negativo al tampone e si trova in isolamento a casa. Nunzia De Girolamo ha raccontato di aver “incontrato una persona positiva a una cena. Ho molti dolori, tosse, mal di testa, ho iniziato la terapia”.

“Volevo solo farvi sapere che il Covid c’è ed è subdolo: tenete alta l’attenzione, mascherina e distanziamento. È veramente dura”: questo il suo appello. In un lungo post su Facebook, la De Girolamo ha infatti spiegato diffusamente la situazione che la coinvolge in prima persona. “Questa malattia è infida, si annida negli angoli più inaspettati e colpisce senza pietà – ha dichiarato -. Non solo dolori e febbre, ma anche una stanchezza senza eguali. Non ero mai stata così stanca in vita mia, anche quando la mia vita frenetica mi portava a dormire solo poche ore a notte”.

Quindi la politica, già ministro dell’Agricoltura nel governo Letta, rivolge un appello a tenere alta la guardia: “Vi consiglio, davvero, di prestare la massima attenzione. Fate attenzione, indossate sempre la mascherina, non abbassate mai la guardia. Tenete la distanza di sicurezza. E ringraziamo la scienza e la medicina, sempre. In particolare gli operatori sanitari che stanno affrontando una pandemia, un momento difficile e senza eguali”.

Dal canto suo il marito di De Girolamo, il ministro Francesco Boccia (Pd) – per il suo ruolo istituzionale, tra gli esponenti di governo in prima linea nella battaglia contro il coronavirus – ha attuato dovute contromisure. “Dopo aver appreso della positività al Covid-19 della moglie, il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, negativo a un primo tampone, ha deciso per precauzione di mettersi in autoisolamento – spiega l’ufficio stampa del titolare degli Affari regionali -. Le attività ministeriali proseguono comunque a tempo pieno, in modalità digitale”. Boccia continua a lavorare in smart working da casa, come già era avvenuto nei mesi scorsi per altri esponenti politici alle prese con il Covid.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy