"
Musica

Elton John, in vendita da Wallmart la “sua” Barbie da collezione

La Mattel ha lanciato sul mercato una Barbie per commemorare il 45° anniversario dei concerti di Elton John al "Dodgers Stadium" di Los Angeles nel 1975

“La bambola Elton John Barbie onora la straordinaria abilità artistica e musicale di un artista stellare”. Con queste parole la Mattel, azienda storica che produce la bambola Barbie, ha presentato ai tanti fan di questa “plastic icon” quella ispirata al cantante inglese che tanto ha dato al mondo della musica.

La bambola è un riconoscimento che commemora i 45 anni dai concerti di Elton John, che riscossero enorme successo nel 1975, allo storico Dodgers Stadium della città degli angeli, un progetto a cui lo stesso cantautore ha collaborato insieme proprio alla Mattel.

La bionda Barbie Elton John indossa tutti gli accessori che ricordano inequivocabilmente l’artista, come i vistosi occhiali rosa, la bombetta viola, il bomber con davanti scritto “Elton”. I suoi pantaloni a zampa poi, quelli con la banda laterale, la E scritta su una gamba e la J sull’altra, sono un “pezzo” che tutte le fashion victims vorrebbero nell’armadio.

Felicissimo il cantante, che ha dichiarato: “Barbie è un’icona a tutti gli effetti. Il fatto che lei abbia reso omaggio al mio lavoro e al mio stile personale è davvero un onore. Spero che questo ispiri i fan di tutto il mondo a perseguire i propri sogni e il proprio potenziale illimitato senza paura”.

Per la Mattel  la Barbie Elton John è “alta 12 pollici (ovvero 30 cm.), ha capelli biondi con permanente, stivali con zeppa arcobaleno, jeans a zampa d’elefante con le iniziali di Elton, bomber con motivo a stelle”, quasi identico alla divisa personalizzata della mitica squadra di baseball dei Dodgers.

Ogni Barbie Elton John viene fornita di certificato di autenticità e venduta al prezzo di 50 dollari da Wallmart, sia in negozio che online. Per i collezionisti più ostinati, quelli il cui motto è “life in plastic, is fantastic”, come recita la canzone degli Aqua, è un pezzo assolutamente da non perdere.

Photo Credits: Facebook, Mattel, David Furnish

Back to top button
Privacy