Montecarlo da scoprire

Montecarlo a Expo Dubai 2020

L' Esposizione Universale organizzata in Medio Oriente: tra i padiglioni spicca il Principato di Monaco

Fino al 31 marzo 2022 si svolgerà la prima Esposizione Universale organizzata in Medio Oriente. Tra i padiglioni del distretto tematico Opportunity spicca Montecarlo, un’eccellenza nel campo dell’ambiente e dell’ecologia. In occasione di Expo Dubai 2020, rinviata a causa della crisi sanitaria mondiale, il Principato di Monaco ha scelto di presentare le molteplici sfaccettature della sua identità nazionale. Un’immagine forte ispirata alla celebre Rocca, il punto panoramico conosciuto in tutto il mondo col nome monegasco di Le Rocher dove sorge l’incantevole Palazzo dei Principi.

Il concept di Expo Dubai 2020

In linea con il tema di Expo Dubai 2020, Connecting Minds, Creating the Future, l’architettura del Padiglione Monaco sorprende ed affascina. Tra le bellezze del Principato spicca la Rocca di Monaco che riflette le sfaccettature di Montecarlo. La sua suggestione, i suoi punti di forza, le sue molteplici prospettive e l’incredibile quantità di attività offerte dal Paese. Attrattive che partono dal campo finanziario all’high-tech, fino ad arrivare alla cultura e allo sport. Ma anche al turismo leisure e al commercio internazionale. Ad un anno dall’apertura, la struttura esterna del Padiglione di Monaco è quasi completata. La forma principale e poligonale del Padiglione, grazie all’uso preminente di pannelli fotovoltaici, evoca la natura ecologica di Montecarlo e le sue numerose azioni a tutela dell’ambiente, capitanate sotto l’egidia di S.A.S il Principe Alberto II.

Montecarlo si impegna a progettare un Padiglione con un equilibrio di produzione/consumo di energia elettrica vicino allo zero

La seconda priorità è quella di costruire un Padiglione a Expo Dubai 2020 che punti al riciclaggio della maggior parte dei materiali usati. Tutti i pannelli solari che compongono la Rocca e il taglio delle finestre sono in fase di completamento. Saranno collegati alla rete elettrica della città di Dubai all’inizio di dicembre. Per quanto riguarda l’approvvigionamento idrico, sono state installate anche le reti di irrigazione, acqua potabile e antincendio. Una volta completato il nucleo e l’involucro, il padiglione sarà chiuso e tenuto sotto sorveglianza fino alla riapertura. La scenografia interna e i vari elementi che compongono le attrazioni da visitare saranno consegnati e installati a partire da giugno, così come il sistema di trattamento delle acque reflue e il compressore d’aria.
Al calare della notte, il Padiglione di Montecarlo a Expo Dubai 2020 mostrerà la sua produzione di energia ridistribuendo la luce del sole immagazzinata durante il giorno in tutto il Padiglione
Il Padiglione di Expo Dubai 2020 si sviluppa su diversi livelli. Il sistema ricorda i caruggi ovvero le vie tradizionali di Montecarlo. I visitatori potranno godere di due mondi espositivi. Il primo, The Garden of Opportunities, che presenta progetti e lavori pionieristici di alta qualità, realizzati a Monaco a livello internazionale. Tutte le strutture del Padiglione sono interattive, con interfacce diverse che offrono molteplici forme di coinvolgimento ai visitatori interessati e curiosi. Il secondo spazio è uno spettacolo che rivela l’identità di Montecarlo. Un’immersione a 360 gradi che porta il visitatore nella storia, nella cultura e nei valori della città e dei suoi cittadini. Al primo piano, uno spazio privato e flessibile permette l’organizzazione di eventi, conferenze e incontri per accentuare la partecipazione del Principato.

All’interno del padiglione del Principato di Monaco sarà presente anche la rete di eccellenze delle aziende piemontesi Exclusive Brands Torino

Si tratta di un’occasione eccezionale per Exclusive Brands Torino, come sostiene il Presidente Paolo Pininfarina, che commenta: “Il Principato di Monaco rappresenta per le nostre aziende del lusso una miniera di opportunità, di qui l’idea di promuovere un rapporto più stretto. La partecipazione a Expo Dubai 2020 rappresenta per EBT e per le aziende che la costituiscono una grande occasione di visibilità e di promozione su un palcoscenico internazionale che aiuterà a migliorare le performance del network”. Expo Dubai 2020 dovrebbe accogliere più di 190 paesi e 25 milioni di visitatori. Un’edizione che promette di riunire ancora una volta un mondo che si sta riprendendo da questa pandemia attorno a un obiettivo comune: collegare le menti, creare il futuro. Il padiglione monegasco intende dimostrare il suo impegno nel campo dell’ambiente e dell’ecologia, ma anche in quello dell’istruzione, dell’edilizia e della scienza.

 

Elena Parmegiani

Organizzatrice d’eventi e presentatrice. Consegue la Maturità Classica e la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Inizialmente organizza gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari.Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. È consulente di eventi aziendali e privati e scrive di moda, arte e spettacolo.

Correlati

Lascia un commento

Back to top button