"
In uscitaMusica

Roby Facchinetti rompe il silenzio su Stefano D’Orazio: “Porteremo in scena il tuo ultimo musical”

A pochi giorni dalla scomparsa di Stefano D’Orazio, l’amico di sempre e compagno d’avventura nei decenni alla guida dei Pooh Roby Facchinetti ha infine deciso di dedicare qualche parola in più alla tragedia di queste ore. Fino adesso, i membri della band avevano limitato l’espressione del proprio sconforto ad una lettera collettiva pubblicata via social, seguita dal funerale dell’amico celebrato a Roma nei giorni successivi. Ora, proprio il padre di Francesco Facchinetti e star del gruppo vocale ha optato per una dichiarazione d’amicizia a cuore aperto, impegnandosi peraltro nel preservare la memoria del musicista.

I Pooh al lavoro sull’adattamento musical di Parsifal, per conservare la memoria di Stefano D’Orazio: la promessa postuma di Roby Facchinetti

Prendendo le mosse dall’ultimo singolo Rinascerai Rinascerai, Roby Facchinetti commenta dunque la scomparsa di D’Orazio, rivolgendosi a lui in prima persona. “Ripensandoci, trovo bellissimo pensare che adesso per te tutto sia finito“, il dolceamaro commento social del cantante. “Per quanto ci addolori, tu adesso starai facendo ridere le stelle, rendendole ancora più luminose. La tua casa ora è proprio lassù, tra di loro; quelle stelle per cui anche tu, alla fine hai dovuto timbrare il passaporto”.

L’eredità di Stefano D’Orazio diventa ora il punto centrale nell’immediato futuro dei Pooh, come assicurato da Roby Facchinetti; la band si dedicherà infatti da adesso all’ultimazione del Parsifal, adattamento in musical del celebre album al quale il musicista stava lavorando prima di morire. “Ti prometto che da domani lavorerò affinché il nostro Parsifal rinviato dalla pandemia possa andare in scena come lo volevi tu, la dichiarazione di intenti di Facchinetti. L’opera debutterà dunque a teatro, nonostante tutto, con la dedica inscalfibile al collega scomparso: “Mi assumo la responsabilità di questo“, conclude lui. “D’ora in poi vivrò artisticamente anche e soprattutto per assicurarmene“.

LEGGI ANCHE Addio a Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh

Back to top button
Privacy